Agenzia Valerio

Il sindaco di Manfredonia ha visitato il cantiere dove sono ripresi i lavori di scavo che proseguiranno fino a metà ottobre, l’obiettivo è indagare e riportare alla luce le testimonianze dell’antica città di Siponto.

“Mi sono recato al Parco Archeologico di Siponto, dove ieri è iniziata la seconda campagna di scavi condotti congiuntamente dalle Università di Bari (prof. Giuliano Volpe) e di Foggia (prof.ri Roberto Goffredo e Maria Turchiano), in stretta collaborazione con la direzione del Parco Archeologico di Siponto (arch. Francesco Longobardi, dott.ssa Anita Rocco)-Direzione Regionale Musei (dott. Luca Mercuri), in regime di concessione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti Paesaggio di Foggia (arch. Anita Guarnieri; dott.ssa Donatella Pian), con il supporto del Comune di Manfredonia e della Caritas di Manfredonia (don Luciano Vergura)”. Scrive il sindaco di Manfredonia, Gianni Rotice.

“Allo scavo, che proseguirà sino al 14 ottobre, partecipa un folto gruppo di studenti, specializzandi e dottorandi delle due università pugliesi. L’obiettivo è indagare e riportare alla luce le testimonianze dell’antica città di Siponto, della quale si conosce meno del 5%. Il progetto, che dal prossimo anno coinvolgerà anche gli studiosi della Mc Gill University di Montreal, è grande ed ambizioso e presuppone un impegno di lungo durata. Nella zona dell’antico porto è stata Individuata una struttura con abside. Una grande opportunità per Manfredonia di valorizzazione storico-culturale e di sviluppo di economia turistica di qualità, in cui, come sindaco ed imprenditore, credo fortemente. Manfredonia è costantemente una meravigliosa scoperta”. Conclude il primo cittadino.

ADV Fini autosalone