Agenzia Valerio

Simcri tenutosi a Siena premia il lavoro del reparto di Ortopedia e Traumatologia dell’Irccs Casa Sollievo della Sofferenza diretto dal dott. F. Gorgoglione in collaborazione con il reparto di Ematologia.

Nell’ambito del Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina e Chirurgia Rigenerativa Polispecialistica (Simcri) tenutosi a Siena il 15 e 16 settembre 2023, è stato premiato il lavoro presentato dal reparto di Ortopedia e Traumatologia dell’Irccs Casa Sollievo della Sofferenza, diretto dal dott. F. Gorgoglione in collaborazione con il reparto di Ematologia diretto dal Dott. A.M. Carella, con il reparto di Anatomia Patologica diretto dal prof. Graziano, con l’IsbreMit (Institute for Stem-Cell Biology, Regenerative Medicine and Innovative Therapies) diretto dal prof. Vescovi e con l’unità di Biostatistica diretta dal Dott. Copetti, di San Giovanni Rotondo inerente l’applicazione dell’aspirato midollare prelevato attraverso una modalità innovativa.

Il comitato del premio ‘Pascarella’, presieduto dal prof. Eugenio Caradonna (presidente della Simcri), ha espresso il più vivo apprezzamento per l’elevato contenuto scientifico della ricerca condotta dal dott. Leonardo Savastano e dalla dottoressa Elisabetta Mormone.

La ricerca ha valutato l’utilizzo di questo sistema di aspirazione mininvasivo dalla tibia prossimale, comparandolo con il prelievo della cresta iliaca posteriore, per ottenere un concentrato di midollo osseo da utilizzare nel trattamento dell’osteoartrosi del ginocchio, quantificando e caratterizzando la frazione di cellule staminali mesenchimali in esso contenute. I ricercatori hanno presentato i risultati preliminari ottenuti da 22 pazienti, metà trattati con aspirato midollare prelevato dalla tibia e metà dalla cresta iliaca posteriori. I pazienti di entrambi i gruppi, ricontrollati a distanza di sei mesi, hanno mostrato un trend di miglioramento nella funzionalità del ginocchio e un miglioramento significativo del dolore.

“Pur essendo necessari periodi di follow-up lunghi e studi più ampi, questa ricerca italiana segna un primo passo verso metodiche meno invasive, per ottenere un prodotto a base di cellule staminali a scopo terapeutico in campo ortopedico”, ha commentato il dott. Savastano.

Kronos Bar

ADV Fini autosalone