Agenzia Valerio

Illustrato dai progettisti l’itinerario 3, che collega lo svincolo di Vieste con il Comune di Mattinata, prossimo appuntamento è il 16 febbraio, per l’incontro di approfondimento in cui si discuteranno le ricadute socio-economiche.

Si è tenuto ieri, mercoledì 9 febbraio, il quarto e ultimo incontro informativo territoriale del Dibattito Pubblico, dedicato al territorio del Comune di Mattinata. Ospitato nella Sala Consigliare di Mattinata, l’incontro ha l’obiettivo di presentare e discutere le ragioni dell’opera e le principali alternative progettuali. Trasmesso in diretta streaming sulla piattaforma Zoom e sul profilo Facebook del Dibattito Pubblico della Strada Garganica, l’incontro vede la partecipazione di oltre 100 persone tra cittadini, portatori di interesse e istituzioni, numero importante anche per Mattinata.

Così come avvenuto in occasione degli altri incontri territoriali, ha aperto l’incontro Alberto Cena di Avventura Urbana, Coordinatore del Dibattito Pubblico, illustrando le caratteristiche e le modalità di partecipazione tramite cui la cittadinanza e le diverse istituzioni coinvolte possono condividere le proprie istanze.

Seguono i saluti istituzionali del Sindaco di Mattinata, Michele Bisceglia e l’introduzione di Vincenzo Marzi, Commissario Straordinario e Responsabile della Struttura Territoriale pugliese di ANAS. Subito dopo, l’Architetto Giovanni Magarò di  ANAS è entrato nel dettaglio sulla futura realizzazione dell’opera, soffermandosi sull’iter progettuale e autorizzativo.

Le progettiste Jessica Turaglio, Elena Bartolocci e Agnese Chianella – tutte dell’ATI – hanno poi inquadrato lo scenario attuale in cui si inserisce l’opera e disegnato quello futuro che dovrebbe costituirsi a seguito della realizzazione della Strada Garganica. Molto lo spazio dedicato, durante la presentazione, ai vantaggi in termini socio-economici e infrastrutturali di cui il territorio potrebbe beneficiare dopo la conclusione della nuova Strada Garganica. Hanno poi affrontato i temi relativi alla protezione del patrimonio paesaggistico e archeologico della regione interessato dall’itinerario. La prima parte dell’incontro, quella di stampo informativo, si è conclusa con la presentazione del terzo itinerario, quello che collegalo svincolo di Vieste con Mattinata.

A seguito degli interventi dei relatori, così come ad ogni precedente incontro del Dibattito Pubblico, viene aperta la possibilità per i cittadini di intervenire e rivolgere domande, e viene svolta la lettura per argomenti delle domande che arrivano attraverso la piattaforma Zoom e dai partecipanti presenti in sala. Sarà possibile rivedere l’intero incontro sulla pagina Facebook dedicata al Dibattito Pubblico sulla nuova Strada Garganica.

Il prossimo appuntamento è per il primo dei tre incontri di approfondimento, dedicato alle ricadute socio-economiche delle alternative studiate, che si terrà online il prossimo mercoledì 16 febbraio sempre dalle 17 alle 19.30 (info link)

ADV Fini autosalone