Agenzia Valerio

Anche Antonella Morga coordinatrice dell’osservatorio della Regione Puglia sui neofascismi condanna l’episodio avvenuto nella cittadina garganica la scorsa notte.

“Condanniamo fermamente l’episodio accaduto la scorsa notte a San Marco in Lamis, dove il muro della chiesa matrice è stato imbrattato con vernice nera, con svastiche e con scritte di minaccia ai comunisti e alla Cgil. Questo episodio avviene all’indomani della grande manifestazione nazionale pacifica a Roma Mai più fascismi ,che ha visto unitariamente i sindacati chiedere lo scioglimento delle formazioni neofasciste.

Ancora una volta infine si attacca la Cgil, già vittima dello squadrismo fascista con la devastazione della sede nazionale.

Alla Cgil di Foggia va tutta la nostra solidarietà con l’impegno a lavorare insieme per diffondere, a partire dai più giovani e negli strati più fragili delle nostre comunità, la cultura dell’antifascismo con la condanna ferma e determinata di tutte le manifestazioni e gli episodi che violino le istituzioni e i luoghi democratici, la Costituzione repubblicana e la convivenza civile”.

E’ la dichiarazione di Antonella Morga (in foto), coordinatrice dell’osservatorio sui neofascismi, recentemente attivato dalla Regione Puglia.

L’osservatorio si è insediato, alla presenza del presidente Emiliano il 14 luglio 2020, nominato con decreto dello stesso presidente il 28 novembre 2019 e istituito con delibera di Giunta il 18 aprile del 2019. Si tratta della prima struttura di questo tipo in Italia, che lavorerà, gratuitamente, a supporto della Giunta e del Consiglio regionale.

ADV Fini autosalone