Agenzia Valerio

Si torna a discutere di gestione dei parcheggi, e parcheggiatori,  con una interpellanza del consigliere Mauro Cappucci a cui ha risposto l’ assessore alla viabilità, Giuseppe Siena, che annuncia una soluzione «condivisa con le parti sociali e gli ex dipendenti».

«Come è noto, anche al consigliere Cappucci, la problematica si trascina da tempo ed è frutto, anche, di scelte sbagliate operate negli anni precedenti che, trascurando un interesse pubblico, hanno portato all’assunzione immotivata di dipendenti per il servizio parcheggi. Queste assunzioni sono state fatte senza tener conto del reale bisogno- spiega l’assessore alla viabilità Giuseppe Siena-. Quindi, oggi, è evidente a tutti l’enorme difficoltà nel cercare di contemperare la salvaguardia dei posti di lavoro con le reali esigenze del servizio».

Così in Consiglio comunale, durante la question time di ieri martedì 22 marzo, l’assessore Giuseppe Siena (foto), rispondendo ad una interpellanza del consigliere dell’opposizione Mauro Capppucci. L’esponente della Lega ha chiesto l’Amministrazione “quali sono le iniziative si stanno intraprendere al fine di aumentare le entrate del servizio per garantire la clausola sociale di assorbire tutto il personale in servizio negli ultimi anni?”

«Questa amministrazione, per un buon andamento della gestione della cosa pubblica, ha l’obbligo di cambiare il modo di amministrare e gestire questo problema- ha aggiunto Siena- concentrandosi principalmente nell’interesse pubblico generale, per poi occuparsi dell’interesse particolare legato agli ex lavoratori. Siamo riusciti a formulare una proposta che mantiene inalterati i due interessi- annuncia. Subito dopo l’assegnazione della delega ai parcheggi, ho incontrato più volte le sigle sindacali provinciali e i lavoratori della società che ha gestito in precedenza il servizio. Le conclusioni a cui sta giungendo l’amministrazione hanno trovato l’approvazione e la condivisione sia delle organizzazioni sindacali che degli ex lavoratori. In sostanza, il progetto che si sta preparando, che sarà posto a gara pubblica, prevede principalmente il perseguimento dell’interesse pubblico individuando le aree  di parcheggio a pagamento nella zona internazionale, nella zona del paese, nella gestione dei Bar e servizi (sia di Pozzo Cavo che del Parco del Papa), al fine di individuare il personale necessario per tali servizi, calcolato in termini di  “monte ore” settimanale e sulla base delle reali esigenze della gestione di questi servizi. Il “monte ore” calcolato assicura l’impiego di tutti gli ex lavoratori interessati, per almeno diciotto ore settimanali. Il quadro economico prevede un aumento della tariffa dei parcheggi, nella sola zona internazionale, così da ottenere un risultato che assicuri un utile per l’impresa e un introito per le casse comunali». Ha concluso l’assessore.

ADV Fini autosalone

ADV Fini autosalone