Agenzia Valerio

Il primo cittadino risponde al documento dei consiglieri dell’opposizione e a qualche iniziativa dei genitori che si lamentano della qualità della mensa scolastica. “Accuse pretestuose”, sostiene.

Nei giorni scorsi una nota stampa a firma di cinque consiglieri comunali di opposizione  lanciava l’allarme sulla gestione della mensa scolastica. «La mensa non funzione, il sindaco non ha mai fatto partire la commissione, nata proprio per far funzionare al meglio un servizio così delicato», sostengono i consiglieri Mauro Cappucci, Michele Centra, Giuseppe Mangiacotti, Giuseppe Miglionico e Nunzia Palladino. Oltre all’iniziativa dei consiglieri comunali si è aggiunta anche una protesta dei genitori: “Non possiamo permetterci di avere alunni con le pance vuote e i sacchi della spazzatura pieni”, scrivono sui social.

A queste polemiche risponde il sindaco Michele Crisetti con un video, in cui spiega che la commissione è operativa ed è stata sospesa causa emergenza sanitaria.

«Causa sospensione per la pandemia era difficile sperimentare nuove formule. Appena è stato possibile, tramite numerosi incontri, abbiamo ripristinato nuovamente il controllo della qualità». Si tratterebbe di una polemica inutile quella dei consiglieri di opposizione e di qualche genitore, secondo il sindaco Crisetti. «Oltre ad ignorare che nel mondo c’è la pandemia ignorano anche una normativa che era in vigore che sospende l’attività della commissione mensa (sempre per le disposizioni legate al Covid, ndr)- aggiunge. Normativa che per fortuna non è più in vigore e abbiamo ripristinato il tutto in collaborazione con le realtà interessate al servizio mensa. Non appena avremo contezza reale, perché il servizio è partito da poco, agiremo per migliorare ulteriormente il servizio, se è necessario. Sono in contatto ogni giorno con i genitori e ogni volta vengono forniti indicazioni alla ditta per migliorare il servizio».

ADV Fini autosalone