Agenzia Valerio

“Una seria minaccia per l’ordine e la sicurezza pubblica anche in ragione delle ridotte dimensioni della comunità di Rignano Garganico”, chiusura per venti giorni. 

Cocaina, hashish e marijuana, nonché attrezzature per il suo confezionamento: è quanto i carabinieri di San Giovanni Rotondo hanno trovato all’interno di un bar di Rignano Garganico a seguito di una perquisizione disposta dall’autorità giudiziaria nel dicembre scorso ed eseguita dai militari del posto unitamente a personale di rinforzo della compagnia e delle unità cinofile di Bari

Lo stupefacente sarebbe stato trovato sia all’interno dei locali dell’attività commerciale in orario di apertura al pubblico e sia all’interno di un’abitazione limitrofa che sarebbe riconducibile al proprietario. Nello specifico, la  cocaina risultava suddivisa in nove dosi già pronte allo spaccio e occultate in un’area del locale non accessibile al pubblico.

Inoltre, gli avventori e lo stesso titolare del locale, a seguito dei controlli effettuati, secondo quanto evidenziano i carabinieri, risultavano essere in gran parte già noti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e la persona, per reati attinenti a sostanze stupefacenti ed in materia di armi.

Il locale è stato chiuso il 20 gennaio a seguito del  provvedimento emesso dal Questore di Foggia, che ne dispone la sospensione dell’autorizzazione rilasciata dal dal Comune per l’attività di somministrazione di alimenti e bevande e delle autorizzazioni per i giochi leciti.

Già nell’ottobre 2021, sempre su segnalazione della Compagnia di San Giovanni Rotondo, a seguito di un grave episodio di violenza verificatosi all’interno dello stesso esercizio commerciale, era stata disposta la sospensione della licenza per 15 giorni.

Kronos Bar

ADV Fini autosalone