Agenzia Valerio

L’obiettivo dell’amministrazione è di accompagnare i giovani verso opportunità ed esperienze in ambito sociale, professionale e di partecipazione civica, favorendone l’autonomia, il protagonismo e l’inserimento attivo nelle comunità locali”, dichiara Soccio.

“Clamoroso e inspiegabile il comportamento della minoranza (Cera, Turco, Longo e Aucello) che durante il consiglio comunale di ieri pomeriggio durante l’accapo n° 3 dell’Ordine del giorno che riguardava la modifica del Programma biennale degli acquisti di beni e servizi 2022-2023, per l’inserimento di due rilevantissimi progetti finanziati dalla Regione  e rivolti ai giovani, ovvero Punti Cardinali e Galattica, hanno abbandonato l’assise comunale non partecipando al voto della delibera”- scrive in una nota l’assessore del Comune di San Marco in Lamis, Paolo Soccio.

“Non hanno votato nemmeno per l’importantissima delibera sul Diritto allo studio- aggiunge- proprio davanti agli occhi degli alunni della 3a A AFM dell’Istituto “Giannone” che hanno assistito allo svolgimento del Consiglio comunale nell’ambito del percorso scolastico di  P.C.T.O. (ex alternanza scuola-lavoro) che stanno svolgendo presso l’Ente comunale”.

L’Assessore alle Politiche, Attività e Servizi sociali Paolo Soccio alla fine della riunione consiliare ha poi dichiarato: “Sono due importanti progetti finanziati dalla Regione Puglia a cui noi ci siamo candidati. Punti Cardinali riguarda appunto dei punti di orientamento per la formazione e il lavoro, con l’obiettivo di potenziare il servizio di orientamento a livello locale tramite la creazione di reti che rafforzano i servizi indirizzati ai giovani e soprattutto ai NEET ( i giovani che non studiano, non lavorano e non cercano lavoro) i quali sono diventati un problema sociale di grande rilevanza. Con questa misura, se ci verrà finanziata, per un importo massimo di 91.000 €. Molto interessante anche il progetto Galattica a cui tengo davvero molto e a cui ho lavorato con convinzione e determinazione nei giorni scorsi per dare nuova linfa e risorse ai Laboratori urbani, attualmente gestiti dall’ARCI, per un importo massimo, se ci verrà finanziato, di 50.000 €. Saranno coinvolte più di 10 associazioni del territorio che animeranno la nostra città. L’obiettivo infatti è di accompagnare i giovani verso opportunità ed esperienze in ambito sociale, professionale e di partecipazione civica, favorendone l’autonomia, il protagonismo e l’inserimento attivo nelle comunità locali. Abbiamo richiesto anche l’opportunità di ottenere due unità di Servizio civile, sempre all’interno di questo progetto. Infatti con questa delibera non facevamo altro che inserire questi due progetti nel Programma biennale , proprio a seguito dell’approvazione delle due delibere di Giunta, la n. 110 del 21/10/2022 e la n. 118 del 18/11/2022.  Fa specie che su questi temi, sui quali dovremmo essere sensibili tutti, l’opposizione si sia defilata. Può darsi che semplicemente non abbiano capito di cosa si trattasse. Ancor più grave venir meno all’approvazione del Programma comunale di interventi per il diritto allo studio che va a richiedere i fondi regionali per coprire i costi della mensa (30.000), degli scuolabus (50.000 €),  e di altri servizi per un totale complessivo di 91.00 € come illustrato in consiglio dal Consigliere Antonio Tosco. Un’opposizione che definirei, oltre che irrilevante (perché chi è assente ha sempre torto),  irresponsabile, perché ha dimostrato di non avere nessuna premura e considerazione per i bambini, gli studenti, i giovani in generale della nostra città. Faccio un plauso ai ragazzi del Giannone che, a differenza dell’opposizione, hanno partecipato al Consiglio comunale fino all’ultimo minuto. Questo ci dà davvero tanta speranza per il futuro”. Conclude.

ADV Fini autosalone

ADV Fini autosalone