Agenzia Valerio

Soddisfatto il sindaco Merla e l’assessore Soccio, durante i sei mesi del progetto, al desk sono state accolte più di 200 persone a cui è stato fatto un bilancio delle competenze o sono state aiutate nella compilazione del curriculum.

Il Comune di San Marco in Lamis ha partecipato al bando regionale presentando il 29/11/2022 il progetto intitolato “Work opportunity” che è stato in seguito approvato e finanziato con Delibera n.170 del 03/04/2023 per l’importo di € 90.500. Si è avvalso della collaborazione dell’Ente di Formazione A.D.T.M. srl di Foggia con i suoi partner (AKA srl, Associazione Sirio Sviluppo e Formazione Onlus, ATS “Co.Stru.I.Re” – Factory Estrazione dei Talenti, Consorzio IN.TE.SE. Innovazione Tecnologie Servizi, Projecting STP SS) che ha garantito l’espletamento di tutte le attività previste dal progetto con il coinvolgimento delle alte professionalità del territorio chiamate in causa.

L’Assessorato alle politiche sociali ha curato la promozione e la buona riuscita degli eventi formativi ( 8 JOB DAYS), delle 50 attività laboratoriali, dell’Orientation desk (gestito da Sirio) con la fattiva collaborazione delle istituzioni scolastiche di San Marco in Lamis e con la supervisione dell’ANPAL Servizi (Agenzia Nazionale per le Politiche del Lavoro).

Soddisfatto il sindaco di San Marco in Lamis, Michele Merla: “Un’iniziativa della Regione Puglia, che colgo l’occasione per ringraziare, che speriamo possa essere ripetuta negli anni a venire. L’attenzione per i giovani e i disoccupati deve essere prioritaria, ma non sempre i comuni riescono ad essere incisivi in queste politiche, ecco perché l’indirizzo e i finanziamenti della Regione, insieme alle diverse misure regionali già in atto, dal RED al GOL, sono indispensabili per poter attuare anche a livello locale delle politiche per il lavoro e per la formazione efficaci. Devo ringraziare l’assessore Paolo Soccio per l’impegno che ha profuso in questi mesi per la buona riuscita del progetto, insieme ai partner del Comune che hanno messo a disposizione il loro Know How e le loro professionalità.”

“Questo progetto comunale, che abbiamo chiuso un paio di settimane fa, era rivolto agli studenti, ai giovani in cerca di prima occupazione, ai giovani disoccupati che hanno smesso di cercare lavoro, ai cosiddetti “NEET” ( giovani non attivi che non studiano, non lavorano, non fanno formazione),  ha avuto una buona ricaduta sulla nostra comunità. Sono convinto che si potrà fare meglio in futuro, ma già in questa prima edizione abbiamo colto dei risultati importanti. Voglio ringraziare tutti i partner del progetto, in particolare Saverio Russo, Paolo Guadagno e Aldo Stefania senza dimenticare Francesco Limosani dell’ANPAL Servizi che ci ha supportato lungo tutto il percorso e le imprese locali che hanno aderito al progetto. Speriamo che per l’anno venturo questa misura venga rinnovata, sicuramente faremo ancora meglio”. Queste le dichiarazioni dell’Assessore Paolo Soccio a chiusura del progetto.

Kronos Bar

ADV Fini autosalone