Agenzia Valerio

Lo aveva preannunciato nella lettera di dimissioni l’ex assessore Pasquale Chindamo, in un nota l’associazione, da lui presieduta, rivendica il finanziamento per le aree rurali.

Sono in totale quattro i finanziamenti che riceverà il Comune di San Giovanni Rotondo per il  “miglioramento e rifacimento delle infrastrutture delle zone rurali”. Ogni finanziamento è di 250 mila euro, per un totale di 1 milione di euro, soldi  che provengono dal Dipartimento Agricoltura, Sviluppo rurale ed ambientale della Regione Puglia.

Lo rende noto in una nota  l’associazione politico-socio-culturale “In…formazione”,  che rivendica l’operato del suo presidente Pasquale Chindamo, già assessore Lavori Pubblici del Comune di San Giovanni Rotondo fino a giugno scorso, quando ha protocollato le dimissioni in polemica con il nuovo assetto politico della maggioranza di Palazzo San Francesco.

«Come anticipato nella lettera di dimissioni, Pasquale Chindamo lascia in eredità un importante finanziamento per il rifacimento di infrastrutture delle aree di campagna della nostra città- si legge in una nota dell’associazione In…Formazione. Si tratta di un finanziamento importante, non solo per l’ammontare economico ma anche perché riguarda le piccole infrastrutture, quindi rifacimento di strade o altro, e anche la possibilità di investimenti nelle energie rinnovabili e nel risparmio energetico. Il Comune di San Giovanni Rotondo, grazie al lavoro che ha caratterizzato gli anni in cui ha svolto il suo mandato da assessore, potrà finalmente programmare interventi importanti per le aree rurali, sperando che questo accada grazie a questo finanziamento e di conseguenza ad una progettualità e realizzazione da parte del nostro Comune. Noi come associazione vigileremo affinché tutto possa andare per il verso giusto e che effettivamente ci sia un’azione puntuale per la realizzazione di progetti utili per la comunità». Conclude la nota.

Kronos Bar

ADV Fini autosalone