Agenzia Valerio

In una nota il PRC chiede al primo cittadino Michele Crisetti di fare chiarezza in merito alla crisi amministrativa, “I sangiovannesi non vogliono essere trattati come semplici portatori di voti”.

“Da mesi la nostra Città è bloccata e non basta sistemare qualche marciapiede o asfaltare qualche strada a cambiare la sostanza”- si legge nella nota di Rifondazione Comunista.

“I cittadini vogliono che la macchina amministrativa funzioni, che vengano rilasciate le autorizzazioni dagli uffici tecnici, che riparta la mensa scolastica, che si completi urgentemente la fogna bianca, che si completino i lavori negli edifici scolastici, che si svolgano i concorsi per l’assunzione di dipendenti comunali ma soprattutto i sangiovannesi non vogliono essere trattati come semplici portatori di voti ma come attori protagonisti della vita pubblica.  È necessario che qualcuno spieghi alla cittadinanza cosa sta succedendo e quali sono le ragioni alla base della crisi amministrativa.

È ora che venga fatta un’operazione verità, alla luce del sole e che ciascuno si assuma le proprie responsabilità senza nascondersi dietro fumosi comunicati. Da mesi l’amministrazione Crisetti è bloccata da veti e controveti.  La nostra Città non può permettersi di galleggiare, di trascinarsi senza un indirizzo politico, in attesa di chissà quale soluzione che accontenti tutti”. Concludono.

ADV Fini autosalone