Agenzia Valerio

Oltre il 70 per cento degli iscritti hanno votato per la mozione “Energia popolare” promossa da Stefano Bonaccini quale candidato segretario nazionale.

È quello che emerge dopo il congresso provinciale del Pd di Capitanata, “caratterizzato da un dibattito vivace e ricco di spunti di riflessione, con la discussione delle mozioni dei candidati alla segreteria nazionale e il saluto di numerosi ospiti; oggi con il calore di quasi 550 iscritti che hanno espresso la loro preferenza per scegliere i candidati che dovranno confrontarsi alle primarie aperte di domenica 26 febbraio”. Scrivono i dem.

La mozione che ha largamente prevalso è quella dell’attuale presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, che ha raccolto 394 voti, pari al 72% degli iscritti. Sono stati 107 i voti per la mozione “Parte da noi!” di Elly Schlein, pari al 19,5% del totale degli iscritti, 25 (4,5%) i voti per la mozione “Promessa democratica” di Gianni Cuperlo e 22 (4%) i voti per “Concretamente. Prima le persone”, la mozione di Paola De Micheli.

Nuovo segretario provinciale è stato eletto Pierpaolo d’Arienzo, sindaco di Monte Sant’Angelo,  che ha salutato con affetto e gratitudine il segretario uscente Lia Azzarone per l’impegno e la dedizione dedicati alla guida della PD di Capitanata.

Davide Emanuele è stato rieletto segretario cittadino del PD foggiano . “Questa seria fase di confronto congressuale dimostra la forza e l’unità del PD di Foggia, valori che devono farci ben sperare in vista delle prossime sfide elettorali, prima fra tutte quelle per il Comune di Foggia”, ha commentato il segretario cittadino del PD di Foggia Davide Emanuele, convinto che “il PD offrirà un fondamentale contributo di idee, di donne e di uomini per aiutare Foggia a risollevarsi dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose causato dal centrodestra”.

Kronos Bar

ADV Fini autosalone