Agenzia Valerio

Si ricandida alla guida della città, dopo cinque anni, Pierpaolo d’Arienzo: “Non possiamo più delegare ai nostri padri il futuro della nostra terra, ci siamo detti 5 anni fa. E oggi ci siamo riguardati negli occhi con gli amici e ce lo siamo ripetuti di nuovo”.

“In tanti mi hanno chiesto di non interrompere il mio impegno per la nostra città. C’ho pensato. Non poco. Perché questi anni sono stati intensi, pieni, difficili, sfiancanti, ma molto molto ricchi di grandi soddisfazioni e risultati per l’intera comunità. Ma abbiamo ancora grande entusiasmo e instancabile passione, tante idee e progetti: ora come allora abbiamo ancora quel futuro negli occhi. Perché dobbiamo continuare a riscattare il nostro territorio”

Esordisce così il sindaco di Monte Sant’Angelo sui social nell’annunciare la sua ricandidatura alla guida della cittadina garganica, #colfuturonegliocchi è lo slogan scelto per affrontare la campagna elettorale che si concluderà con il voto del 12 giugno.

“Faticosamente abbiamo ricostruito la sua immagine, la sua reputazione e oggi Monte Sant’Angelo è tornata ad essere protagonista nei tavoli e nel dibattito della provincia e della regione, con importanti riconoscimenti al nostro lavoro che ci riempiono di orgoglio- aggiunge d’Arienzo. Monte Sant’Angelo è tornata ad essere un esempio. “Non possiamo più delegare ai nostri padri il futuro della nostra terra”, ci siamo detti 5 anni fa. E oggi ci siamo riguardati negli occhi con gli amici e ce lo siamo ripetuti di nuovo: continuiamo con il nostro impegno perché non possiamo lasciare incompiuto un importante lavoro iniziato nel 2017. Un lavoro fatto di grandi finanziamenti che si sono tradotti in opere e progetti, realizzati o che partiranno a breve: più di 80 milioni di euro!  E li abbiamo investiti per riqualificare piazze, strade, per la promozione internazionale, per forme di solidarietà e sostegno alle famiglie in difficoltà, alle imprese. Per progetti che aspettavano di essere realizzati da diversi decenni. Certo, abbiamo commesso anche qualche errore, ne siamo consapevoli. Non siamo perfetti né tantomeno supereroi! Siamo donne e uomini che ad un certo punto della loro vita hanno deciso di mettersi al servizio degli altri, con tutti i limiti, le paure e le debolezze tipiche delle persone oneste e per bene. Ma su una cosa non vi devono essere dubbi: ce l’abbiamo messa tutta in ogni occasione, anche quando il risultato non è stato quello sperato. Ripartiremo da questo: ripartiremo dall’impegno, dalla forza, dalla competenza e dalla squadra unita nel risolvere ancora le varie questioni aperte del nostro territorio e trovare risposte concrete ai bisogni della nostra comunità.Lo faremo sempre con voi al nostro fianco, insieme.Perché Monte Sant’Angelo non può tornare indietro, perché Monte Sant’Angelo e i suoi cittadini non lo meritano, perché Monte Sant’Angelo deve guardare al futuro e continuare quel progetto di sviluppo che la porti lì dove merita: al centro del Gargano, al centro della Puglia. E allora… non fermare il cambiamento: il 12 giugno, #colfuturonegliocchi”, Conclude d’Arienzo.

ADV Fini autosalone