Agenzia Valerio

Su convocazione del sindaco Gianni Rotice, si è svolto un incontro urgente e monotematico nell’Aula Consiliare al quale hanno preso parte, oltre ad una rappresentanza di Assessori della Giunta e Consiglieri comunali, i rappresentanti politico-istituzionali del territorio.

Manfredonia e tutta la Capitanata confermano unanimemente il forte e chiaro NO al deposito costiero di Gpl più grande d’Europa dell’azienda Energas.

Ieri mattina, su convocazione del sindaco Gianni Rotice, si è svolto un incontro urgente e monotematico nell’Aula Consiliare al quale hanno preso parte, oltre ad una rappresentanza di Assessori della Giunta e Consiglieri comunali, i rappresentanti politico-istituzionali del territorio.

All’esito dell’incontro, tutti hanno rinnovato il loro impegno a far valere in ogni sede, comprese quelle ministeriali, la volontà già espressa dalla Città e chiedono al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano di confermare le ragioni di opposizione della comunità cittadina all’insediamento e di rappresentarle nella riunione alla quale sarà invitato presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per la decisione sull’argomento.

Il documento – recapitato al Presidente Emiliano – è stato firmato dal sindaco Rotice, dal Presidente della Provincia di Foggia Nicola Gatta, dall’europarlamentare Mario Furore, dal’On. Giandiego Gatta, dall’On. Giorgio Lovecchio, dalla Sen. Gisella Naturale, dall’Assessore regionale Rosa Barone e dal Consigliere regionale Paolo Campo.

“A Manfredonia abbiamo rimarcato la nostra contrarietà al progetto dell’ Energas- dichiarano i rappresentanti del M5s di Capitanata- un impianto non sostenibile, pericoloso e non utile alla produzione ed al consumo energetico nazionale.  I cittadini manfredoniani hanno già espresso la loro contrarietà votando NO al referendum e noi siamo al loro fianco, rispettando la loro volontà. Auspichiamo che i parlamentari di centrodestra eletti nel nostro territorio, che si sono già espressi contro l’impianto, non si limitino solo alle parole”. Concludono Barone, Furore, Naturale, Totaro, Fatone del M5s.

ADV Fini autosalone

ADV Fini autosalone