Agenzia Valerio

Sabato c’è lo show con Erica Mou e Irene Grandi, tante presenze a Mattinata per il primo weekend di FèXtra, la festa dell’extravergine d’oliva.

FèXtra, la festa dell’extravergine d’oliva di Mattinata, si conferma come un appuntamento importante per la valorizzazione e la promozione della filiera olearia del territorio. La seconda edizione, partita venerdì scorso e in programma fino a domenica 6 novembre, ha proposto – con un grande successo di pubblico arrivato da molte zone della Puglia – experience, show, food, talk, press tour, school & kids e tanti altri appuntamenti legati all’oro verde di Mattinata. Il format, organizzato e promosso dal Comune di Mattinata e dall’Agenzia SCOPRO, ancora una volta ha valorizzato una produzione d’eccellenza come l’extravergine d’oliva, extrastagionalizzando e sviluppando forme turistiche alternative come l’olio turismo, il turismo enogastronomico e il turismo lento.

«Questa festa rappresenta una visione sinergica tra agricoltura, turismo e ambiente. L’obiettivo di FèXtra è quello di rendere sostenibili e attrattivi i nostri prodotti e le nostre produzioni, partendo dalle tradizioni delle coltivazioni degli oliveti e facendo in modo che i nostri prodotti possano spuntare dei prezzi adeguati in un contesto economico complicato», le parole di Raffaele Piemontese, vicepresidente della Regione Puglia.

«FèXtra è un momento di comunità e di condivisione per celebrare il nostro extravergine d’oliva. In un momento così complesso per la filiera abbiamo il dovere di accompagnare le produzioni di eccellenza e di sostenerle nella promozione con una veste nuova, attraverso le buone pratiche dell’olio turismo e, soprattutto, reinventando percorsi che ci permetteranno nell’imminente futuro di portare il nostro olio e le nostre produzioni di eccellenza lì dove meritano di stare», ha dichiarato Michele Bisceglia, sindaco di Mattinata.

«FèXtra è nato in un momento nel quale si svolge una riflessione importante sui temi che gravitano attorno alle questioni dell’olivicoltura e della trasformazione agraria, sia nel senso di produzione e trasformazione della materia prima e sia nel contesto paesaggistico del nostro territorio. Sicuramente questa festa è un momento utile di riflessione per gli operatori e le istituzioni che hanno il dovere di accompagnare le produzioni e le attività agricole di eccellenza», la riflessione di Pasquale Pazienza, presidente del Parco Nazionale del Gargano.

Dopo le attività del primo weekend, FèXtra continua fino a domenica sera con tanti appuntamenti. Al centro di questa seconda settimana ci saranno due talk dedicati alla conoscenza, alla promozione e alla discussione critica sul futuro della filiera olearia garganica e pugliese. Venerdì 4 novembre, alle ore 18.00 al Ristorante Tio Pepe, FèXtra Puglia farà conoscere i migliori oli di Puglia presentati al Vinitaly con una degustazione e un laboratorio di assaggi a cura di AIS Puglia (Associazione Italiana Sommelier). Sabato 5 novembre, alle 10.30 all’Agriturismo Madonna Incoronata, appuntamento con la tavola rotonda: le Città dell’Olio del Gargano e della Capitanata. Riunione delle città della provincia di Foggia aderenti all’Associazione nazionale Città dell’Oliocon gli esponenti regionali dell’Associazione nazionale Città dell’Olio, i sindaci e gli assessori dei Comuni di Mattinata, Carpino, San Nicandro Garganico, San Severo, Serracapriola, Torremaggiore, Vico del Gargano, Vieste e Volturino.

Kronos Bar

ADV Fini autosalone