Agenzia Valerio

All’incontro ha partecipato anche il deputato Casanova e molti esponenti del territorio, il sindaco ha ribadito il NO all’impianto.

“Ieri sera ho avuto modo di interloquire a Roma con Matteo Salvini, Ministro delle Infrastrutture, tema cardine e decisivo per dare un’incisiva e decisiva accelerata per lo sviluppo economico e sociale del futuro, soprattutto in territori come il nostro che attualmente, nonostante le enormi potenzialità e la strategicità geografica, sono ancora marginali rispetto al contesto nazionale”. Dichiara il sindaco di Manfredonia, Gianni Rotice.

“Con me il deputato Massimo Casanova, il senatore Roberto Marti ed il collega sindaco di Lesina Primiano Di Mauro. Un ragionamento complessivo di territorio e di filiera istituzionale che collega il territorio a Roma e Bruxelles. Ragionare, decidere e condividere insieme. Al Ministro Salvini ho consegnato il dossier Energas ribadendo la netta ed unitaria contrarietà a quest’opera obsoleta e dannosa che bloccherebbe il futuro di Manfredonia e dell’interi territorio, che meritano ben altre opportunità di crescita e sviluppo- aggiunge Rotice.  Il Consiglio dei Ministri prenda atto di questa volontà e di questa visione bocciando definitivamente il progetto Energas del 1998, il deposito Gpl costiero più grande d’Europa”.

Kronos Bar

ADV Fini autosalone