Agenzia Valerio

dichiarazione della senatrice Gisella Naturale (M5s) in merito alla crisi di governo. «Sono profondamente orgogliosa di appartenere a un gruppo che ha scelto l’integrità morale e una progettualità lungimirante».

«I nove punti che come MoVimento 5 Stelle avevamo presentato al Presidente Draghi erano e restano fondamentali in quanto espressione delle istanze dei cittadini e delle imprese, che rischiano di finire sull’orlo di un baratro. Da qui la nostra determinazione nella richiesta in aula di risposte chiare e tempi definiti». Commenta così gli sviluppi della crisi del governo guidato da Mario Draghi la senatrice del MoVimento 5 Stelle Gisella Naturale.

«Le risposte di Draghi invece sono state a dir poco deludenti- aggiunge la senatrice Naturale- nessun barlume di pianificazione chiara, dunque inaccettabile come prospettiva di risoluzione di problemi incombenti sulla società tutta. La nostra responsabilità è verso gli elettori, verso i cittadini, non certo verso Governi sordi. Da subito hanno fatto di tutto per metterci all’angolo. Noi, troppo lontani da lobby e interessi di parte, siamo stati definiti “irresponsabili”, “inesperti”. Invece io direi fin troppo responsabili, ma con la responsabilità del buon padre di famiglia che guarda ai problemi reali dell’Italia e non ai giochetti di parte. Sono profondamente orgogliosa di appartenere a un gruppo che ha scelto l’integrità morale e una progettualità lungimirante nella ricerca della sostenibilità economica, sociale e ambientale. Siamo cittadini tra i cittadini, siamo nati con questo spirito e dunque consapevoli che il nostro è un servizio temporaneo, si passa il testimone ad altri che abbiano la stessa integrità morale.  Agli elettori come sempre la facoltà di decidere. A questo punto la mia speranza è che nulla venga dimenticato e che tutto venga valutato. Spero in una riflessione attenta, lontana dalle chiacchiere superficiali del sentito dire». Conclude Naturale.

ADV Fini autosalone