Agenzia Valerio

La situazione di una delle strade più importanti della città di San Pio finisce in consiglio grazie ad una interpellanza del M5s, “Non sono pervenute richieste di proroga”, spiega l’assessore Masciale.

È sempre più difficile percorrere in auto la circonvallazione sud di San Giovanni Rotondo (Sp 45 Bis), questo dopo i lavori riconducibili alla realizzazione della fogna bianca che dovrebbero risolvere la complicata situazione degli allagamenti in città dopo le precipitazioni piovose. Già nel febbraio del 2022 la questione era stata affrontata in Consiglio comunale, tra proroghe dei lavori e cambi vari in Giunta la situazione è ancora ferma con molti disagi per i cittadini e i turisti che sono costretti ad attraversare la strada per raggiungere la zona del santuario di San Pio.

“Chiedo di conoscere le intenzioni dell’amministrazione per la messa in sicurezza della circonvallazione sud che rappresenta un pericolo serio alla circolazione di tutti i mezzi che la percorrono”- è uno dei passaggi dell’interpellanza della consigliera del Movimento 5 stelle Nunzia Palladino. L’interpellanza affronta varie questioni inerenti ai lavori di fogna bianca e delle varie proroghe concesse alla ditta Foredil che si sta occupando della realizzazione dei collettori principali della fogna bianca, lavori seguiti dall’architetto Giovanni Francavilla.  

“I ritardi nei lavori sono principalmente legati ad alcuni imprevisti tecnici (roccia del sottosuolo particolarmente resistente, n.d.r.) e ad alcuni macchinari che hanno problemi dell’approvvigionamento dei ricambi e dei materiali dovuti alla crisi in atto causa il conflitto bellico in corso in Ucraina che ha causato difficoltà nel reperimento dei pezzi di ricambio e dei materiali ed uno spropositato incremento dei prezzi che in parte è anche dovuto anche al notevole lasso di tempo intercorso tra l’espletamento della gara e l’inizio delle lavorazioni”- spiega l’assessore Matteo Masciale rispondendo all’interpellanza. In merito ai lavori specifici della circonvallazione sud, strettamente connessi con il resto dei lavori della fogna bianca, l’assessore spiega che “la messa in sicurezza della circonvallazione sud dovrà essere eseguita dall’impresa appaltatrice e che, qualora non dovesse procedere in tal senso, questa amministrazione attraverso i propri uffici attiverà le relative procedure di legge per l’incameramento della cauzione definitiva presentata a garanzia dei lavori prima della stipula del contratto”.

Alla risposta di Masciale ribatte Palladino: “la sistemazione della circonvallazione sarà fatta a breve o alla fine dei lavori?”- chiede l’esponente del M5s. “I lavori sono previsti entro la fine del mese di maggio, ad oggi non sono pervenute richieste di proroga dei termini e quindi entro quella data si prevede anche la bitumazione della stessa circonvallazione. Questo è ad oggi. Comunque io ho già chiesto agli uffici, in modo informale, di andare a fare un sopralluogo immediatamente alla circonvallazione quantomeno per renderla percorribile e quindi appianare i maggiori avvallamenti che ci sono stati”. La risposta di Masciale.

In foto copertina l’assessore Masciale, la consigliera Palladino e i cartelli della Sp 45 Bis

Kronos Bar

ADV Fini autosalone