Agenzia Valerio

L’ex portiere in accordo con i medici ha effettuato la sua prima uscita pubblica dopo 18 mesi di ricovero, dopo la cena è rientrato nella sua stanza dell’Ospedale di Padre Pio.

Dopo lunghi 18 mesi di ricoveri ospedalieri tra Alessandria, Milano e San Giovanni Rotondo il portiere Stefano Tacconi, ieri sera, ha effettuato la sua prima uscita pubblica per iniziare a riassaporare ritmi di una vita normale. L’uscita è stata concordata con i medici di Casa Sollievo della Sofferenza dove l’ex portiere si trova attualmente in riabilitazione.

“Siamo orgogliosi di aver ospitato un grande uomo del calcio italiano che ci ha regalato tante emozioni durante la sua lunga carriera calcistica. Noi lo abbiamo visto sereno e felice con la sua famiglia e amici”. Riferisce Giuseppe il titolare del ristorante Lo Chalet dei Gourmet locale di San Giovanni Rotondo scelto per la cena.

Subito dopo la cena Stefano Tacconi è rientrato nella sua stanza dell’Ospedale di Padre Pio per proseguire il suo percorso riabilitativo.

“È sempre un piacere ed un onore accogliere i nostri clienti, mandiamo un grande abbraccio a lui e tutta la sua famiglia”, si legge in un post del ristorante.

Foto social Lo Chalet dei Gourmet

Kronos Bar

ADV Fini autosalone