Agenzia Valerio

Solidarietà dell’arcivescovo padre Franco Moscone dopo l’incendio che ha distrutto due mezzi della Forestale, il fatto è accaduto domenica 11 dicembre.  

La nota diffusa dall’arcivescovo padre Franco Moscone, dopo l’incendio dei due mezzi della Forestale a Peschici, il fatto è accaduto nella tarda serata di domenica 11 dicembre.

“Il gravissimo attentato accaduto in Peschici contro la Stazione dei Carabinieri forestali colpisce l’intero territorio garganico il cui patrimonio naturalistico, tutelato proprio dai Carabinieri Forestali, è un bene che appartiene non solo al nostro territorio, ma a tutta l’umanità- scrive. L’atto gravissimo del sabotare e distruggere alcuni mezzi delle Forze dell’Ordine avente scopo di certo intimidatorio, ha messo a rischio vite umane che risiedono in un territorio già in passato segnato da incendi e da perdite di vite. Gli autori di questo vile atto si sono da soli qualificati come persone insofferenti ai controlli e alle attività di tutela dei Carabinieri forestali, ritenendo che in tal modo possono averla vinta nei loro affari illegali che, a loro giudizio, non vanno né controllati né sanzionati. Esprimo a nome di tutta la Chiesa diocesana la mia vicinanza e la mia solidarietà ai Carabinieri forestali di Peschici, comune del Parco Nazionale del Gargano, colpiti da questo vile atto intimidatorio, e mi metto al loro fianco per collaborare e operare sul territorio in difesa dell’incantevole ambiente, donatoci dalla Provvidenza, e della legalità, e mi unisco a tutti quelli che hanno manifestato vicinanza e solidarietà ai Forestali: facciamo fronte comune per isolare i criminali che tentano, inutilmente, di intimorire le Forze di Polizia e la cittadinanza tutta. Al Presidio dei Carabinieri di Peschici auguro di continuare con spirito di abnegazione il prezioso servizio a tutela del territorio e della legalità, certi che qualsiasi intimidazione non può assolutamente fermare il prezioso operato da loro svolto nel territorio, testa del Gargano, ammirato e amato da milioni di persone per la ricchezza del patrimonio naturalistico e paesaggistico. E a quanti si impegnano quotidianamente dentro e fuori le Istituzioni, ad ogni titolo e grado, per la vittoria della legalità e trasparenza, dico: coraggio, è la strada giusta! Non saranno gesti come questi a fermare il movimento di rinascita dal basso, che la maggioranza dei cittadini della nostra terra garganica sta chiedendo e per cui lotta. Coraggio a tutti gli operatori di pace, legalità e trasparenza! Coraggio, andiamo avanti, siamo sulla strada giusta!”. Conclude padre Franco Moscone.

ADV Fini autosalone

ADV Fini autosalone