Agenzia Valerio

L’Ente Parco Nazionale del Gargano ha sottoscritto un accordo di collaborazione con l’Agesci per attività di mappatura e monitoraggio della rete sentieristica nell’area del parco.

Nell’ambito dell’accordo Parco e associazione Agesci verrà intitolato a don Fausto Parisi un sentiero tra Mattinata e Monte Sacro.

La proposta della Presidenza dell’Ente parco nazionale del Gargano di georeferenziare e monitorare la rete sentieristica nel territorio del parco è stata accolta con entusiasmo dall’AGESCI (Associazione guide e scout cattolici Italiani) della zona Daunia di Foggia, che si è resa disponibile – anche attraverso la collaborazione con i vari gruppi scout territoriali – allo svolgimento dell’attività.

Un contributo concreto al miglioramento della rete sentieristica esistente nel territorio e al recupero di dati e informazioni necessarie a conoscere le condizioni della sua effettiva percorribilità; un’importante occasione per rendere meglio fruibile questo importante bene comune. Nell’ambito di questa attività sarà anche mappato il percorso tra Mattinata e Monte Sacro, che riveste un importante significato per lo scoutismo locale e, particolarmente, per quello legato alla figura di Don Fausto Parisi. Per volontà dell’Associazione “Amici di Don Fausto”, dell’AGESCI sezione Daunia e della stessa Presidenza dell’Ente parco, il sentiero sarà dedicato alla sua memoria.

“Nell’ambito dell’attività di riorganizzazione e miglioramento della fruibilità della sentieristica nel nostro territorio, per cui ringrazio gli scouts dell’AGESCI della zona Daunia per aver riconfermato quello spirito di servizio che contraddistingue lo scoutismo e per averlo reso disponibile all’Ente che mi onoro di rappresentare, vogliamo rendere omaggio alla memoria di Don Fausto Parisi, un Prete coraggioso che per lunghi anni è stato guida spirituale di generazioni di scouts, oltre che guida della Fondazione Antiusura “Buon Samaritano. Don Fausto era lui stesso uno scout, un camminatore, un profondo amante della natura e di tutto ciò che ad essa lo avvicinava; intitolargli uno dei sentieri che più prediligeva ci sembra il giusto modo per ricordarlo a quattro anni dalla sua scomparsa”, ha commentato il presidente Pasquale Pazienza.

ADV Fini autosalone