Agenzia Valerio

Ritorna, dopo il successo di pubblico e di critica della prima edizione, “Green Note – Gargano Jazz & Food”, il festival musicale che, sotto le stelle del cielo d’estate, celebra e valorizza tre eccellenze: la Foresta Umbra, il jazz e la dieta mediterranea.

Il programma, ricco e variegato, comincerà il 28 luglio con il Trio Bobo, composto dal batterista Christian Meyer, e dal bassista Faso, entrambi sezione ritmica degli Elio e le Storie Tese, e Alessio Menconi, storico chitarrista di Paolo Conte. Venerdì 5 agosto, invece, spazio a una stella della musica internazionale: Paul Wertico, storico batterista di Pat Metheny con cui ha vinto ben 7 Grammy Awards. Giovedì 11 agosto arriveranno IBeatiPaoli, gruppo scoperto da Lucio Dalla, che attinge dalla tradizione linguistica siciliana per creare un sound di forte contaminazione e modernità. A chiudere la rassegna, sabato 20 agosto, il duo foggiano che ha girato il mondo e ha suonato con il Premio Oscar Luis Bacalov: Mediterranea Tales, composto da Pasquale Stefano e Gianni Iorio.

Ritorna, dopo il successo di pubblico e di critica della prima edizione, “Green Note – Gargano Jazz & Food”, il festival musicale che, sotto le stelle del cielo d’estate, celebra e valorizza tre eccellenze: la Foresta Umbra, il jazz e la dieta mediterranea. La rassegna, ideata e coordinata dall’Agenzia di comunicazione e promozione Scopro in collaborazione con la Regione Puglia, il Teatro Pubblico Pugliese, il Parco Nazionale del Gargano e il patrocinio del Comune di Monte Sant’Angelo, sarà ospitata nuovamente dall’Elda Hotel (in foto).

Quattro date, dal 28 luglio al 20 agosto, per un cartellone che proporrà le personalità più interessanti e innovative del panorama jazzistico nazionale ed internazionale. Ispirato al celebre Blu Note, che da New York passando per Milano ha ospitato gli artisti più celebri della scena internazionale jazz, blues e soul, Green Note si sposta dai consueti contesti urbani per calarsi negli scenari naturalistici della Foresta Umbra, dal 2017 Patrimonio Mondiale dell’Umanità tutelato dall’UNESCO, per un evento che coniuga ambiente e natura, cultura, musica ed eccellenze enogastronomiche.

La direzione artistica per il secondo anno è affidata a Gegè Telesforo, cantante, musicista, conduttore radiofonico e istituzione musicale del jazz italiano. «La dieta mediterranea, le faggete vetuste e il jazz sono le tre eccellenze unite dal marchio Unesco alla base dell’idea del format di Green Note», spiega Telesforo. «La nota green che si unisce a quella blue: una suggestione particolare, un passaggio dal verde incantato della Foresta Umbra al blue incontaminato del mare del Gargano attraverso la musica, che può essere jazz, blues, etnica: l’importante è che sia di qualità e che ci prenda per mano e ci riporti vicino alla bellezza. Per questo, in collaborazione con il management Groove Master Edition, ho scelto quattro concerti per un cartellone che accontenterà un po’ tutti i gusti degli appassionati di musica, dagli standard classici al jazz più contemporaneo fino a quello più etnico».

Ogni appuntamento comincerà alle 20.00 con i saluti istituzionali e la degustazione esperienziale, mentre alle 21.30 partiranno i singoli concerti.  Per partecipare a Green Note è necessaria la prenotazione. Info e costi: + 39. 0884.594685 | + 39. 353.3039283

ADV Fini autosalone

ADV Fini autosalone