In ripresa il turismo la Provincia di Foggia segue di poco il Salento, le mete più visitate sono Vieste, Peschici e San Giovanni Rotondo.

Nei primi sette mesi del 2021, secondo l’Osservatorio  Regionale sul Turismo, il turismo ha registrato un incremento del +45% degli arrivi (1.327.000) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

La buona notizia riguarda in particolare il mese di luglio, che segna +40% e i flussi turistici hanno superato quelli dello stesso mese del  2019- anno prepandemia- con un incremento del +1,5% sul totale e del +11,5% sugli arrivi nazionali.

A trainare la ripresa è stato soprattutto il turismo nazionale: i flussi nazionali nel 2021 aumentano del +40% rispetto al 2020,  per via soprattutto del turismo interno, dei pugliesi in Puglia, cui seguono Lombardia, Campania, Emilia Romagna e Veneto.

Interessanti sono anche i dati che riguardano gli arrivi dai principali mercati stranieri (Variazione % arrivi 2020/2021): Germania +140%, Francia +153%, Svizzera +120% ,Belgio +128%, Paesi Bassi +86% ,Polonia +109%, Austria +206%, Stati Uniti +62%.

Per la Provincia di Foggia i dati del periodo indicano +104.000, le principali destinazioni sono, in ordine, Vieste, Peschici e San Giovanni Rotondo. Nelle conclusioni dello studio si legge: “Il comparto ha già recuperato 18 punti percentuali in un anno passando da una perdita del -60% registrata tra il 2019 e il 2020, al -42% tra il 2019 e il 2021, un calo che potrebbe essere recuperato a partire dal 2022 con la ripresa del turismo business, scolastico e di bassa stagione”.

Secondo una indagine SWG effettuata a maggio 2021 per conto di Pugliapromozione su un campione di 1.200 residenti italiani, il principale attrattore resta il mare e le spiagge della Puglia, cui seguono le località rurali e i borghi storici. Registrano preferenze maggiori rispetto al 2020 gli itinerari eno-gastronomici, l’artigianato e gli eventi sportivi.

Dati Osservatorio del turismo:
Scarica tutto lo studio

Google search engine