Agenzia Valerio

Il cantante è stato eliminato con sofferenza dalla Bertè, il suo percorso nella trasmissione di Rai1 si ferma a due passi dalla finale, “Grazie a tutti per l’opportunità. È già un successo essere arrivati fino a qui in semifinale”, questo il suo commento.

È andata in onda ieri sera, venerdì 14 gennaio, la penultima puntata di The Voice Senior 2. I quattro giudici hanno dovuto scegliere ognuno tre concorrenti da portare alla fase finale, che si terrà venerdì prossimo. Difficilissimo, per i coach, fare una scelta tra i loro concorrenti. Ad ognuno dei concorrenti, ad inizio puntata, è stata assegnata una canzone scelta da ogni giudice. In seguito all’esibizione in studio, ognuno ha fatto le proprie valutazioni.

Michele Longo regala ancora grandi emozioni nel talent condotto da Antonella Clerici, questa volta ha interpretato un brano di Zucchero, brano che interpreta spessissimo nei suoi live in giro per piazze e locali non solo della Provincia di Foggia. Non ha abbandonato il look Country chic della prima interpretazione, questa volta sul palco con camicia rossa e cappello nero. Non è bastata la grinta e la padronanza del brano a convincere Loredana Bertè, che ha deciso di portare in finale Donata Brischetto e Walter Sterbin. Michele è dunque eliminato.

In trasmissione è stata evidente la sofferenza da parte della Bertè, anche perché la scelta è stata molto difficile, come da lei ammesso. Longo, dopo la sua interpretazione e accolto il giudizio finale, ha ringraziato tutti con garbo. “Grazie a tutti per l’opportunità. È già un successo essere arrivati fino a qui in semifinale”, questo il suo commento.

Si è conclusa così, alla penultima puntata di The Voice Senior 2, la sua esperienza. Il cantante di San Giovanni Rotondo ha dimostrato di avere talento e grinta, adesso sicuramente la sua vita professionale sarà meno in salita e sicuramente ha dimostrato di avere qualità umane, professionali e di aver abbattuto qualche pregiudizio tipico della provincia italiana. Avremo, certamente, modo di ascoltare e applaudire l’artista nelle tante occasioni in cui si esibirà dopo questo grande successo personale.

ADV Fini autosalone

ADV Fini autosalone