Agenzia Valerio

In vigore le nuove indicazioni che riguarderanno, in particolare, 6 milioni di italiani che non hanno ricevuto alcuna dose, l’obbligo di Green pass fino al 15 gennaio 2022 viene esteso a ulteriori settori.

Il nuovo “Super Green Pass”, il sistema di gestione degli accessi, è rivolto in particolare a chi non è vaccinato o non può dimostrare di essere guarito dal Covid negli ultimi 6 mesi.

Si tratta di circa 6 milioni di italiani che non potranno andare al ristorante, al cinema, allo stadio. Per prendere i mezzi pubblici sarà necessario avere almeno il Green pass “base”, che si ottiene con il solo tampone. Con il test negativo si potrà continuare ad andare a lavoro, in palestra, pernottare in albergo e poco altro. Non ci si potrà sedere al tavolo al bar, andare al ristorante al chiuso o a teatro. Il mancato rispetto delle regole comporta una multa da 400 a mille euro.

L’obbligo di Green pass fino al 15 gennaio 2022 viene esteso a ulteriori settori: alberghi; spogliatoi per l’attività sportiva; servizi di trasporto ferroviario regionale e interregionale; servizi di trasporto pubblico locale.

E dal 6 dicembre arriva il Green pass rafforzato: vale solo per coloro che sono o vaccinati o guariti e serve per accedere ad attività che altrimenti sarebbero oggetto di restrizioni in zona gialla ma deve essere utilizzato a partire dalla zona bianca per spettacoli, eventi sportivi, ristorazione al chiuso, feste e discoteche, eventi pubblici. Per matrimoni, battesimi e comunioni basta il pass base mentre per feste di compleanno e di laurea servirà quello rafforzato. In caso di passaggio in zona arancione, le restrizioni e le limitazioni non scattano, ma alle attività possono accedere i soli detentori del Green pass rafforzato. Tranne che all’aperto: per pranzare fuori al ristorante anche in zona arancione non servirà alcun pass.

ADV Fini autosalone

ADV Fini autosalone