Agenzia Valerio

“Le mafie e la corruzione sono, infatti, un problema non solo criminale ma sociale e culturale, da affrontare unendo le forze”.

Il  coordinamento  provinciale  di  Libera  Foggia,  l’associazione  antiracket  “Luigi  e  Aurelio  Luciani” e la Fondazione Antiusura Buon Samaritano organizzano, per il giorno 14 giugno,  un’iniziativa per confrontarsi sulle strategie  e le attività di antimafia sociale da mettere in campo per contrastare il grave fenomeno criminale e mafioso presente nel nostro territorio. L’idea  dell’incontro,  che  si  terrà  dalle  ore  18:00  presso la  sala  del  Tribunale  di Palazzo Dogana, “Nasce dall’esigenza di sostenere e rafforzare l’impegno straordinario profuso dallo  Stato, dalla magistratura e dalle forze dell’ordine negli ultimi anni; impegno che da solo non  è però sufficiente. Deve essere alimentato e sospinto da una forte voglia di riscatto e convinta collaborazione da parte dei cittadini. Da un’assunzione di responsabilità da parte di ciascuno”. Spiegano gli organizzatori dell’incontro.

“Nessuno escluso. Le mafie e la corruzione sono, infatti, un problema non solo criminale ma sociale e culturale, da affrontare unendo le forze. Per questo crediamo fermamente che ci sia sempre bisogno di  approfondire,  conoscere,  confrontarci,  evitando semplificazioni e impegnandoci  concretamente per realizzare il cambiamento culturale che tutti desideriamo.  Crediamo che questo è il momento di dire basta alla rassegnazione, al silenzio complice, al vano  parlare,  riscoprendo  il  senso  di  comunità,  ricostruendo insieme  le  fondamenta  del nostro modo di essere cittadini e di abitare la città. Solo in questo modo potremo restituire dignità e libertà alla nostra città”.

Kronos Bar

ADV Fini autosalone