Agenzia Valerio

 Anteprima della quarta edizione della Settimana dell’educazione, lo spettacolo è tratto da “Non la picchiare così. Sola contro la mafia” di Francesco Minervini.

Venerdì 24 Marzo alle ore 20.00 presso l’Auditorium “Peppino Principe” lo spettacolo finalista della 18^ ed. del Palio Ermo Colle 2019: “SOLA CONTRO LA MAFIA” con Arianna Gambaccini, adattamento e regia di Vito d’Ingeo. Lo spettacolo è tratto da “Non la picchiare così. Sola contro la mafia” di Francesco Minervini, edizione la Meridiana, produzione Teatrermitage in collaborazione con Libera Puglia .

Maria è una testimone di giustizia. La sua è una storia di violenza e di mafia che si consuma in uno spicchio di sud, nel nord della Puglia. Maria, donna-bambina, si consegna inconsapevolmente nelle mani di un boss della mafia pugliese che la soggioga, ne fa una sua proprietà e la usa per compiere operazioni e traffici illeciti. Adescata, manipolata, stuprata, picchiata e svuotata di soggettività sarà ridotta ad arredo domestico. Gli uomini che la usano ed abusano di lei sono mafiosi in carriera, rapinatori, usurai, estorsori, narcotrafficanti, sono assassini spietati. La sua coscienza, narcotizzata da un “amore malato”, si risveglia solo dinanzi alla vita che si rinnova nel suo grembo. La storia di Maria, della sua forza e del suo coraggio, è una storia vera iniziata nel nord della Puglia a metà degli anni ottanta e non ancora terminata.

Dopo lo spettacolo verrà presentato il “Puzzle della Memoria” un percorso che ha visto collaborare la Comunità Educativa La Perla , AGESCI Gruppo San Giovanni Rotondo1 e l’Associazione Bantu’ . Lo spettacolo è patrocinato da Comune di Monte Sant’Angelo

La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la prenotazione all’indirizzo: bantuassociazione@gmail.com

Kronos Bar

ADV Fini autosalone