Agenzia Valerio

L’accesso è rivolto ai minori di età compresa tra i sei ed i quindici anni di età ed è garantito per il tramite della Cooperativa.

In attuazione del D. L. 21/06/2022 n. 73, volto a favorire il benessere dei minorenni attraverso il contrasto alla povertà educativa, il Comune di San Giovanni Rotondo ha provveduto ad individuare tra gli Enti del terzo settore, attraverso procedura pubblica di selezione, la cooperativa “Cantieri di innovazione sociale”, quale soggetto qualificato a garantire prioritariamente il potenziamento delle competenze STEM e, in maniera subordinata, interventi socio – culturali e ricreativi con i quali promuovere il benessere psico – fisica dei minori.

«Strutturare ed attivare servizi aperti a minori e famiglie è da sempre stato uno dei punti cardine del mio assessorato e della amministrazione comunale di San Giovanni Rotondo – dichiara l’assessore alle politiche sociali avv. Maria Pia Patrizio – Questo servizio andrà ad integrare le attività del Centro socio – educativo “Tonia Siena” che opera a pieno regime e con ottimi risultati. Questo nuovo servizio è garanzia di ulteriore risposta ai bisogni del territorio, che sono in continua evoluzione e richiedono sempre maggiore impegno e professionalità. La sinergia tra pubblico e privato sociale è il punto di forza di ogni progetto sociale e per questo daremo ampio spazio e supporto alle famiglie con criticità che hanno essenziali bisogno di essere intercettate e coinvolte».

L’accesso è rivolto ai minori di età compresa tra i sei ed i quindici anni di età ed è garantito per il tramite della Cooperativa. I minori con particolari esigenze socio – assistenziali vi accederanno per il tramite del Servizio sociale, previa apposita valutazione

Il Servizio di Integrazione Socio Educativa sarà attivo tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle ore 15.00 alle ore 19.00 con suddivisione in gruppi di studenti, uniformando il ciclo di studi, per un massimo di 30 posti disponibili.

Numerose ulteriori attività laboratoriali saranno realizzate dal mese di dicembre e rivolte ai minori e famiglie della città di San Giovanni Rotondo, in collaborazione con partner culturali dinamici e professionali presenti sul territorio comunale (Venti da sud, Provo.Cult, Oskenè, Gargano Vita).

Il Servizio di Integrazione Socio Educativa viaggerà parallelamente al “Polo educativo”, la cui attivazione è stata possibile grazie alla selezione e successivo finanziamento da parte dell’impresa sociale “Con i bambini” del progetto “Rob-IN”, gestito per il comune di San Giovanni Rotondo dalla coop Cantieri di innovazione sociale e che vede coinvolti anche il comune di Cerignola e di Taranto. Ad implementazione del progetto è intervenuto il comune di San Giovanni Rotondo con fondi del Dipartimento della famiglia, dopo l’emissione di una manifestazione di interesse.

«Obiettivo dei nostri progetti è dare opportunità sociali, culturali, educative e ricreative ai minori e alle famiglie in un’ottica di sistema e di collaborazione attiva per lo sviluppo delle competenze non formali dei ragazzi e per la costituzione della comunità educante, strumento secondo noi essenziale per il benessere della cittadinanza», dichiara Ludovico Delle Vergini, presidente della coop Cantieri di innovazione sociale.

Per info ed iscrizioni: 338 1052372

Kronos Bar

ADV Fini autosalone