Agenzia Valerio

Savino Montaruli (CasAmbulanti): “Ora ognuno ma davvero ognuno faccia la propria parte. Il sindaco Merla ha compreso, lavoreremo insieme per mercato pulito”.

Nessuna ordinanza sindacale né altro provvedimento di sospensione del mercato settimanale a San Marco in Lamis, il riferimento è alla decisione presa nei giorni scorsi dal primo cittadino Michele Merla preoccupato per la cattiva gestione dei rifiuti da parte degli ambulanti tanto da minacciare la “sospensione del mercato settimanale”.

Le note inviate dalle Associazioni CasAmbulanti e G.O.I.A.-Fenapi, unitamente alle interlocuzioni delle ultime ore, hanno scongiurato un eventuale provvedimento che avrebbe avuto non poche conseguenze, su tutti i fronti.

Soddisfatto il Presidente CasAmbulanti, Savino Montaruli, il quale aveva scritto al sindaco Merla che, evidentemente, ha compreso le ragioni degli ambulanti decidendo di non dare seguito a provvedimenti di quel genere. “Ora però – scrive Montaruli in una nota stampa – è il momento di evitare ulteriori generalizzazioni, monitorare attentamente affinché ognuno ma davvero ognuno faccia la propria parte punendo severamente chiunque, da ogni parte, non la faccia appieno. L’Operazione Mercato Pulito sia dunque un monito per tutti affinché, in futuro, si evitino inasprimenti dei quali nessuno, specie in questo momento, ne sente il bisogno. Al sindaco di San Marco in Lamis, Michele Merla, giungano gli auguri di un sereno e proficuo nuovo anno 2024 da parte della nostra Associazione, di tutti gli associati della Puglia e da parte del sottoscritto, augurandomi di poterlo rivedere al più presto, anche per programmare le attività mercatali e fieristiche per il prossimo anno” – ha concluso Montaruli.

Kronos Bar

ADV Fini autosalone