Agenzia Valerio

“Il menù somministrato nelle scuole è stato validato dalla Asl e redatto secondo le linee di indirizzo per la ristorazione collettiva scolastica e aziendale della Regione Puglia”.

Nei giorni scorsi (13 maggio) si è riunita la terza commissione consiliare permanente, alla presenza dei consiglieri Gaetano Cusenza (Presidente), Nunzia Canistro, Antonio Colella, Lucia Mischitelli, dei capigruppo Domenico Gemma, Leonardo Maruzzi,  dell’Assessore Mariapia Patrizio e del segretario della commissione, Daniela Capodilupo,  per discutere della questione mensa scolastica.

La commissione ha preso atto che “il menù somministrato nelle scuole è stato validato dalla Asl e redatto secondo le linee di indirizzo per la ristorazione collettiva scolastica e aziendale della Regione Puglia. Le tabelle dietetiche seguono le indicazioni dei LARN (Livelli di assunzione raccomandati di energia e nutrienti per la popolazione italiana) elaborati dalla SINU (Società Italiana di Nutrizione Umana), aggiornati al 2014, che prevedono l’apporto di calorie e nutrienti per fasce d’età e le Linee Guida per una sana alimentazione italiana elaborate nel 2003 dall’INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli alimenti e la Nutrizione) attuale CRA-NUT (Centro di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione).

La mensa, in questo anno scolastico, ha spesso subito interruzioni a causa della pandemia da Covid-19, pertanto i bambini inizialmente hanno riscontrato delle difficoltà legate alla somministrazione di un nuovo menù, considerato lontano dalle abitudini locali. La commissione ha dichiarato che col passare del tempo, da notizie apprese da insegnanti, genitori e dai reports forniti dalle scuole, i bambini stanno acquisendo una maggiore familiarità con le stesse pietanze somministrate dall’inizio. La commissione si impegna a continuare con la verifica dell’andamento della mensa fino alla fine dell’anno scolastico e ad adoperarsi affinché a settembre si possa somministrare un menù di maggior gradimento, compatibilmente con la tempistica burocratica”. La notizia è stata diffusa dal Comune.

ADV Fini autosalone