Agenzia Valerio

Ancora sotto shock la cittadina garganica dopo i tristi fatti avvenuti sabato scorso, il sospettato dell’omicidio si trova piantonato in ospedale nel reparto psichiatrico di San Severo.

F.C. 43 anni è sospettato di aver ucciso la signora Rachele Covino, l’uomo nel primo pomeriggio di sabato scorso, in evidente stato confusionale, avrebbe aggredito e ucciso la donna, prima di essere bloccato e arrestato dai carabinieri. Dalle varie ricostruzioni dei presenti emerge che in molti hanno provato a fermare l’uomo, che si aggirava in stato confusionale e nudo, prima di entrare in casa dell’anziana signora ha rotto anche alcune portefinestre.  Continuano, intanto, le indagini coordinate dalla Procura.

Sarà lutto cittadino nel giorno dei funerali (non è ancora stata nota la data) della povera 81enne uccisa nella sua abitazione di via Sergente Padovano, lo ha annunciato il sindaco. Da sabato è stata sospesa anche la campagna elettorale, si vota anche per il rinnovo del consiglio comunale e del primo cittadino. “Il Comune di San Giovanni Rotondo, Il Sindaco e l’Amministrazione comunale rappresentano a nome di tutta la cittadinanza il più profondo cordoglio alla famiglia della signora Rachele Covino, deceduta lo scorso sabato, a seguito dell’aggressione subita all’interno della sua abitazione”, si legge in un post di Palazzo San Francesco.

Il 43enne, sospettato di essere l’autore dell’omicidio dell’anziana (probabilmente aggredita e scaraventata contro un mobile e non strangolata come si era detto inizialmente), è piantonato in ospedale a San Severo dove è ricoverato nel reparto di psichiatria.

In foto il luogo dell’omicidio immagini norbaonline.it

Kronos Bar

ADV Fini autosalone