Agenzia Valerio

Ordinanza del sindaco per migliorare la raccolta differenziata “porta a porta”, sono previste sanzioni fino a 500 euro e l’obbligo del ravvedimento a carico del trasgressore.

“È fatto divieto assoluto, nell’ambito del servizio di raccolta domiciliare, depositare o esporre ogni frazione di rifiuti in buste nere, opache, o comunque non trasparenti, tali da impedire la verifica del corretto conferimento. Il divieto è valido anche per il conferimento presso il Centro comunale di raccolta dei rifiuti differenziati. Ai trasgressori si applicherà la sanzione pecuniaria amministrativa fino a 500 euro.” Si legge nell’ordinanza sindacale del Comune di San Giovanni Rotondo. 

L’ordinanza è stata firmata questa mattina dal sindaco Michele Crisetti “per migliorare ulteriormente la raccolta differenziata”, l’utilizzo dei sacchi neri o non trasparenti per il conferimento dei rifiuti, non facilita i controlli tesi a verificare la conformità dei rifiuti conferiti da parte degli addetti al servizio di raccolta, comportando anche gravi anomalie e disfunzioni agli impianti di trattamento dei rifiuti, con declassamento della qualità delle frazioni conferite.

Kronos Bar

ADV Fini autosalone