Agenzia Valerio

Anche la città di San Giovanni Rotondo si mobilita per esprimere pubblicamente solidarietà al popolo ucraino e per promuovere la cultura della pace.

Per iniziativa del locale Rotary Club, con il coinvolgimento delle autorità civili e religiose e delle altre associazioni cittadine, mercoledì 9 marzo, alle ore 20.00, sul sagrato del santuario di Santa Maria delle Grazie si svolgerà un raduno con fiaccole e simboli istituzionali e delle istanze non violente.

Alle 20.45 i partecipanti alla manifestazione si uniranno alla fraternità dei Cappuccini che, all’interno del Santuario, reciteranno il consueto Rosario serale, nel quale si pregherà in maniera particolare per le vittime della guerra in Ucraina, per le famiglie dei morti, per i feriti, per quanti rischiano ancora la vita e per ottenere che la diplomazia possa giungere al più presto all’auspicato obiettivo della cessazione delle ostilità.

Intanto il Rotary Club di San Giovanni Rotondo ha avviato, fra i propri iscritti, una raccolta di fondi in favore della popolazione ucraina, da far confluire nella più ampia campagna di aiuti organizzata a livello mondiale dal Rotary International e coordinata da Katerina Kotsali Papadimitriou, direttrice della Zona 21/22, e che ha due referenti ucraini: i PDG Mykola Stebljianko e Vira Syryamina. Le somme raccolte saranno devoluti seguendo le indicazioni dei referenti del Rotary International o della Commissione “Protezione Civile” del Distretto 2120 (Puglia e Basilicata), sulla base delle indicazioni che pervengano dalla Protezione Civile italiana tramite le Prefetture.

ADV Fini autosalone