Agenzia Valerio

Il Sammarco sconfigge 3-0 gli Ortesi  con le reti di capitan Ianzano, Tottagol e baby Mimmo. Ultima partita in casa del girone di andata per il  Sammarco che dovrà poi disputare due partite esterne di fila.

Occasione per fare punti e risalire la classifica, dopo gli ultimi due risultati non proprio positivi, che i Granata non si sono fatti sfuggire: ben tre i goal rifilati all’Ortanova, ma potevano essere molti di più per quanto prodotto in campo. Giornata positiva per gli esordi in prima squadra dei giovani 2005 Alessandro Mimmo, prestazione condita con goal, e Antonio Ianzano (figlio dell’ex bomber granata Giulietto). Rammarico invece per l’infortunio occorso a Masullo che lo terrà lontano dai campi per qualche settimana e a cui facciamo i migliori auguri di pronta guarigione.

Questa la formazione iniziale schierata da mister Gigi Di Claudio: Hila, i fratelli Tenace, Cursio, Iaccarino, Masullo,  Ianzano, Gaggiano, Totta e i fratelli Potenza.

Questa la formazione del Castelluccio-Ortanova:  Casieri, Minafra, Patanella, Brattoli, Leone, Ricciardi, Pasquariello, Zamifirov, De Nichilo, Caputo e Zanni.

La partita ha avuto inizio alle ore 10,30 visto che anche l’altra squadra sammarchese giocava in casa. Nonostante il tempo inclemente, con gelo, vento, pioggia e qualche chicco di neve, le due squadre hanno dato uno spettacolo gradevole; partita combattuta e maschia, tutto sommato, al di là di qualche episodio dubbio, ben diretta dal signor Gioia della sezione di Foggia. Nei primi minuti di gara il Sammarco si è fatto subito avanti tenendo il pallino del gioco e sfiorando il goal in più occasioni, con Simone Potenza, Gaggiano, Ianzano e Totta.

Gli ospiti si fanno veramente pericolosi in un’unica occasione di contropiede con uno degli uomini in casacca rossa che involatosi di gran carriera verso l’area di rigore difesa da Hila, è stato leggermente sbilanciato dal portiere granata in uscita che gli ha tolto il pallone dai piedi. Per l’arbitro tutto ok, gli ospiti invece hanno recriminato chiedendo il calcio di rigore. Alla mezzora il Sammarco è andato in goal con Ianzano che ha raccolto nell’area piccola l’assist di Antonio Tenace giunto dal fondo linea sinistro, ma per il direttore di gara era fuorigioco. Qualche minuto dopo, sempre capitan Ianzano, è riuscito a beffare gli ospiti: calcio di punizione battuto all’improvviso, prima che fosse chiamata la barriera, e palla in rete! Vantaggio per la Polisportiva!

In chiusura di primo tempo i Granata hanno cercato continuamente il raddoppio con un lungo assedio della porta ortese. Ancora una volta  Ianzano ha avuto l’occasione per il raddoppio ma il pallone è andato fuori di poco. Proprio allo scadere della prima frazione di gioco la cattiva sorte ha voluto che si infortunasse Masullo (sostituito da Ciavarella). Nel secondo tempo i padroni di casa, non soddisfatti dell’uno a zero, hanno subito provato a chiudere la partita, ma più di una volta Casieri si è fatto trovare pronto tra i pali. Ci ha provato più volte Simone Potenza, il fratello Nicola, ma niente; il copione della partita è andato avanti allo stesso modo con i granata in attacco e i rossi a difendersi con coraggio e  caparbietà.

Dopo una serie di corner battuti a ripetizione è stato però Luigi Totta, da rapace d’area consumato, a infilare il piede tra due difensori  mettendo la sfera in rete. Raddoppio per la Polisportiva! A questo punto Di Claudio ritenendo la partita al sicuro ha messo in campo forze fresche, dando spazio alle giovani leve: Matteo Daniele per S. Potenza, Alessandro Mimmo per Ianzano e poi Antonio Ianzano per N. Potenza, tutti classe 2005. Proprio Mimmo, appena entrato, è stato bravo a raccogliere una respinta al limite dell’area e ha insaccato in rete il 3 a 0 con un bel tiro. Esordio da sogno per il baby granata!

Un paio di occasioni anche per il giovanisimo Ianzano che però, preso dall’emozione dell’esordio, non è riuscito ad essere efficace sotto porta. Sesta vittoria per il Sammarco, in un campionato che si rivela sempre più avvincente: ben 6 squadre in 6 punti per la zona playoff! Ora due trasferte attendono i leoni granata, contro il Bari Santo Spirito e poi la prima di ritorno contro la Città di Palo, bisognerà perciò fare il colpaccio per restare nelle zone alte della classifica.

Cronaca a cura dell’ Ufficio Stampa Polisportiva Sammarco

ADV Fini autosalone