Agenzia Valerio

Il provvedimento è stato proposto dall’Assessorato al Welfare nell’ambito dell’attuazione della legge regionale n. 32 del 6 agosto 2022, finalizzata alla diffusione della cultura digitale e al superamento del digital divide. Per l’attuazione di questa delibera per l’anno 2022 sono stati stanziati 800.000 euro.

Presenti alla conferenza stampa l’assessora al Welfare della Regione Puglia, il Magnifico Rettore dell’Università di Foggia, Pierpaolo Limone e il prof. Agostino Marengo (foto).

“Sono molto soddisfatta – dichiara l’assessora al Welfare – del supporto che la Regione Puglia può così fornire ai nuclei familiari di cui almeno un membro possieda conoscenze minimali in ambito digitale o si impegni a maturarle nell’arco di un anno solare.”

“Nello specifico – prosegue l’assessora al Welfare – le famiglie con Isee non superiore ai 9mila 360 euro che risiedano da almeno un biennio in Puglia potranno contare su un bonus annuale massimo di 500 euro erogato tramite i Comuni. L’Università di Foggia, che ringrazio per l’accoglienza di questa mattina e l’entusiasmo con cui sta vivendo questa sinergia, avvierà attività formative destinate principalmente ai cittadini che parteciperanno all’Avviso sul digital divide nei Comuni ed ai beneficiari della misura ReD 3.0.”

“La convenzione presentata questa mattina a Foggia – spiega la direttrice del Dipartimento Welfare, Valentina Romano – ha lo scopo di garantire ai cittadini il più ampio accesso ai servizi e alle reti di comunicazione elettronica in condizioni di parità, rimuovendo gli ostacoli di ordine economico e sociale che di fatto limitano la conoscenza e determinano una discriminazione sul piano sociale. Con l’ausilio dell’Università di Foggia intendiamo favorire un uso sempre più evoluto e consapevole delle tecnologie con particolare riferimento alla popolazione in condizioni di disagio economico o lavorativo e garantire il diritto di ciascun cittadino ad incrementare il proprio bagaglio di competenze digitali, favorendone anche l’occupabilità. L’accordo rientra nella più ampia strategia che il Dipartimento Welfare, per quanto di competenza, ha di recente avviato in tema di alfabetizzazione informatica, promuovendo tra l’altro la realizzazione da parte degli Enti del Terzo Settore di corsi rivolti alla popolazione anziana e con la finalità di ridurre il divario digitale.”

“Per essere competitivi sul mercato del lavoro le competenze informatiche e digitali sono fondamentali, per questo teniamo particolarmente a questo accordo – afferma il Magnifico Rettore, Pierpaolo Limone –. La convenzione firmata ci consente infatti di mettere a disposizione strumenti e strutture per implementare la conoscenza a livello digitale e si inserisce nella maniera migliore nelle azioni di terza missione di Ateneo. Un grazie particolare va al prof. Marengo e al prof. Faccilongo che hanno curato i dettagli di questo importante accordo.”

ADV Fini autosalone