Agenzia Valerio

Quelli appena trascorsi sono stati due weekend all’insegna dello sport e del divertimento per i giovani ragazzi della Scuola di Atletica Leggera EppeMerla, di San Giovanni Rotondo.

La scorso 7 aprile, organizzati dalla Sna Foggia e US Foggia Atletica Leggera, il campo scuola Mondelli – Colella di Foggia ha ospitato la prima edizione del “Torneo Favino 2024” – trofeo Puglia marcia e gare di contorno (salto in lungo – salto in alto – lancio del vortex), mentre nella giornata di domenica 14 aprile si è tenuto il Primo Meeting Giovanile di Apertura Es/Rag/Cad, gare di velocità sulle distanze di 50/60/80/150 m piani – salto in alto – salto in lungo.

Una manifestazione che, complice il bel tempo, ha coinvolto più di trecento giovani sportivi provenienti da tutta la Puglia che si sono cimentati nelle principali discipline dell’atletica leggera. Tanti i risultati di rilievo, tra questi il nuovo record italiano cadetti di salto con asta messo a punto dal giovane Gabriele Belardi con 4.57, subito dopo battuto dallo stesso Belardi con i 4.60. Presente anche San Giovanni Rotondo con la Scuola di Atletica Eppe Merla che ha visto debuttare alcuni dei suoi più giovani atleti iscritti alle gare.

Tra questi si sono cimentati per la prima volta nella gara di marcia Arianna Bianchini, Carlotta Gagliardi e Sohad Mazi, mentre nelle gare di contorno salto in lungo, salto in alto e lancio del vortex hanno gareggiato Sofia Betros, Lorenzo Bianchini, Elisabetta Giuliani, Miriam Siena, Erica Taronno e Francesca Verde. A loro si è unito nelle gare di velocità il talentuoso diciottenne Alessio Antonacci, che ha portando a casa un nobile secondo posto nella distanza dei 159′ nella sua batteria.

“Ci teniamo a ringraziare gli organizzatori delle gare, in particolare Romeo Tigre, Presidente FIDAL, Davide Colella, responsabile settore pista nonché coach storico dell’atletica leggera foggiana e il fiduciario tecnico provinciale Umberto Schinco- dichiarano i preparatori della Polisportiva-. È straordinario, come scuola di atletica, avere l’opportunità di coinvolgere così tanti ragazzi non solo negli allenamenti quotidiani ma anche nelle gare extra cittadine, iniziare a immetterli nel circuito delle gare agonistiche e far provare loro l’emozione e perché  no, la fatica della sana competizione”

Ma la mission della Polisportiva EppeMerla non si ferma solo al coinvolgimento dei ragazzi, altrettanto importante è far toccare con mano a loro e ai loro genitori una realtà geograficamente così vicina a noi, ma che allo stesso tempo sembra così diversa.

“Il coinvolgimento dei genitori è importante non solo per i ragazzi che hanno dei supporter non indifferenti, ma lo è anche per noi, per poter spiegare a trecentosessanta gradi cosa significa fare atletica e farlo come scuola- ci tengono a precisare i preparatori sportivi. Il nostro territorio, in particolare San Giovanni Rotondo, non ha nulla da invidiare alle città limitrofe, ma troppo spesso ci si dimentica che il benessere di una comunità, dei ragazzi in particolare, della loro crescita, passa anche dallo sport e basterebbe poco adeguare le infrastrutture già esistenti per consentire a chiunque voglia avvicinarsi allo sport, che non sia solo il calcio, di farlo in modo sereno, sicuro e soprattutto nella propria città”.

Kronos Bar

ADV Fini autosalone