Agenzia Valerio

L’assessore Pentassuglia incontra Comandante Direzione Marittima della Puglia e Basilicata Jonica, I pescatori sono i principali custodi delle risorse marine e dei loro habitat.

“Massimo impegno della Regione Puglia nel sostenere il comparto della pesca e fronteggiare le difficoltà congiunturali di tutte le marinerie pugliesi. In questo il ruolo delle Capitanerie di Porto è indispensabile e irrinunciabile al fine di garantire lavoro, sicurezza, tutela delle risorse e degli ecosistemi e sviluppo di tutta la nostra filiera ittica e dell’acquacoltura”. Lo ha detto l’assessore regionale al ramo, Donato Pentassuglia, all’indomani dell’incontro con il Contrammiraglio Vincenzo Leone, Comandante della Direzione Marittima della Puglia e Basilicata Jonica, insieme al Capitano di Vascello, Antonio Catino, e alla presenza del consigliere e presidente della IV commissione consiliare, Francesco Paolicelli, e del dirigente della Sezione gestione sostenibile e tutela delle risorse forestali e naturali, Domenico Campanile.

“Al Contrammiraglio Leone, che ho ringraziato vivamente per la disponibilità, abbiamo illustrato tutte le azioni che la Regione sta mettendo a punto per permettere al settore della pesca una ripresa e tutti gli strumenti necessari di rilancio di un comparto fondamentale per la nostra economia. Grazie al Fondo europeo per gli affari marittimi e della pesca (FEAMP), principale strumento di sostegno di settore, siamo riusciti a finanziare importanti progetti di riqualificazione, gestione sostenibile, comunicazione e informazione sulla qualità del pescato locale pugliese. Abbiamo emesso avvisi per un importo di oltre 85 milioni di euro, impegnando 44,2 milioni di euro tali da generare liquidazioni sul territorio per un totale di 17,9 milioni di euro, in favore di imprese ed enti della pesca, dell’acquacoltura, della trasformazione e dello sviluppo locale.

I pescatori sono i principali custodi delle risorse marine e dei loro habitat. Garantire sostegni per un’attività di pesca sostenibile, anche attraverso investimenti in tecnologie e processi innovativi, significa preservare il nostro futuro. Di qui la necessità di una stretta sinergia e collaborazione, tra Enti, Regione, Capitanerie di porto e pescatori, nel definire strategie adeguate di ripresa del settore che oggi purtroppo sta facendo i conti con gli effetti delle misure restrittive di contenimento dell’emergenza pandemica, causa della notevole riduzione dell’attività di pesca, e con l’aumento del prezzo del gasolio, non più economicamente sostenibile.”

“Il Comandante Vincenzo Leone ci ha comunicato – ha sottolineato l’assessore – la conclusione delle operazioni di verifica delle domande pervenute dai pescatori garantendo la liquidazione entro il mese di aprile 2022 dei contributi previsti dal bando regionale a valere sul Feamp dell’anno 2021, pubblicato per ristorare le imprese costrette al fermo temporaneo dell’attività quale conseguenza dell’epidemia da COVID-19. Un’ottima notizia che ci rassicura, anche grazie ad ulteriori interventi che stiamo mettendo in campo, su una ripresa decisiva di tutte le marinerie pugliesi”.

ADV Fini autosalone