Agenzia Valerio

Come responsabile dell’associazione laicale fondata dal santo confratello, padre Marciano ricordava sempre lo stretto legame dei Gruppi con la Casa Sollievo della Sofferenza. Con questo ruolo, ha girato il mondo intero.

Per una ventina di minuti, una linea di controllo bagagli dell’Aeroporto Internazionale di Toronto-Pearson è rimasta ferma perché gli addetti alla sicurezza avevano sentito il bisogno di una benedizione, di una parola di conforto o semplicemente di toccare l’abito cappuccino di padre Marciano Morra. Il frate era in America per presiedere quale segretario dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio al raduno dei fedeli dell’Ontario e per partecipare alla diretta di RAI ITALIA abbinata ad una raccolta fondi a favore della ricerca di Casa Sollievo della Sofferenza. Una scena, quella accaduta a settembre del 2012 in Canada, che si ripeteva in forme diverse ogni volta che padre Marciano si presentava per una conferenza su San Pio da Pietrelcina o per partecipare ad un incontro dei suoi devoti e figli spirituali. Tutti gli andavano incontro e lo cercavano anche solo per scattare una foto ricordo con lui.

Come responsabile dell’associazione laicale fondata dal santo confratello, padre Marciano ricordava sempre lo stretto legame dei Gruppi con la Casa Sollievo della Sofferenza. Con questo ruolo, ha girato il mondo intero, dall’India al Brasile, dall’Argentina alla Polonia, dal Canada all’Irlanda e ogni parte d’Italia, dove organizzava annualmente raduni a livello diocesano e regionale. Ed in questa veste, nel 2002, ha incontrato a Buenos Aires il cardinale Jorge Mario Bergoglio, a cui aveva portato in dono una statua di Padre Pio, conservata nella cattedrale della Santissima Trinità.

In precedenza, come superiore del convento e rettore del santuario, il 23 maggio del 1987 aveva accolto Giovanni Paolo II in visita pastorale a San Giovanni Rotondo e in terra di Capitanata, e il successivo 5 settembre Madre Teresa di Calcutta. Come dono alla comunità di San Giovanni Rotondo lascia il monumento a Padre Pio di Pericle Fazzini, da lui fortemente voluto girando casa per casa a raccogliere i contributi per questa finalità.

Padre Marciano è stato guida spirituale e convinto sostenitore del Premio internazionale “Padre Pio” che da vent’anni si tiene a Pietrelcina e nel Sannio, manifestazione organizzata da Gianni Mozzillo e dal compianto Claudio Crovella dell’associazione Araldi di Padre Pio.

In tantissime circostanze abbiamo viaggiato insieme e con lui ho vissuto i momenti più esaltanti della vita dei Gruppi di Padre Pio. Il nostro ultimo viaggio è stato nella ridente cittadina campana di Limatola, il 2 febbraio del 2020, in occasione della festa del patrono del santo vescovo Biagio.

ADV Fini autosalone