Agenzia Valerio

Sequestro di una serie di attrezzi da pesca nasse per la cattura di cefalopodi privi di segnalamento costituivano un concreto e serio pericolo per la sicurezza della balneazione.

Nell’ ambito dell’ Operazione Nazionale Mare Sicuro 2022 e a seguito di una segnalazione pervenuta alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Manfredonia relativa alla presenza di attrezzature da pesca all’interno della fascia riservata alla balneazione presso il litorale sud di Siponto, i militari del Compartimento Marittimo di Manfredonia hanno portato a termine un importante operazione di polizia marittima finalizzata al contrasto della pesca abusiva e della sicurezza della balneazione.

In particolare i militari intervenuti a bordo del battello pneumatico gc085 individuavano nello specchio acqueo riservato alla balneazione antistante uno stabilimento balneare sito in località Siponto nel Comune di Manfredonia una serie di attrezzi da pesca nasse per la cattura di cefalopodi privi di qualsivoglia segnalamento che, oltre a essere installati in violazione alle normative che regolamentano la pesca, costituivano un concreto e serio pericolo per la sicurezza della balneazione.

Al termine delle operazioni i militari operanti rimuovevano e ponevano sotto sequestro ben n°92 attrezzi da pesca. L’attività di repressione condotta dagli uomini della Guardia Costiera, sotto il coordinamento del 6° Centro Controllo Area Pesca di Bari, proseguirà incessante al fine di identificare i responsabili delle condotte illecite di cui sopra ed in generale contro tutti i comportamenti contrari alle norme in materia di pesca, sicurezza della navigazione e tutela dell’ambiente.

ADV Fini autosalone