Agenzia Valerio

Sono stati oltre cinquecento gli appassionati o semplicemente curiosi, che domenica 15 ottobre hanno partecipato al primo open day dell’Oasi Laguna del Re.

Sabato 14 ottobre il taglio del nastro ufficiale di “Casa Natura”, il Centro Visite dell’Oasi Laguna del Re a Siponto intitolato a Matteo Fusilli, già presidente del Parco Nazionale del Gargano, presidente di Federparchi e cittadino manfredoniano che tanto si è speso nel corso del suo mandato per la valorizzazione delle zone umide del Golfo di Manfredonia.

“Assieme agli Scavi archeologici dell’antica Siponto, l’Oasi Laguna del Re rappresenta una nuova traiettoria di futuro per Manfredonia fatta di opportunità di sviluppo, di diversa narrazione del territorio e riqualificazione di un’area – Siponto e Riviera Sud -, dall’alto appeal turistico-culturale per troppo tempo lasciata all’indifferenza e all’illegalità. Con la Regione Puglia, il Consorzio di Bonifica di Capitanata ed i soggetti gestori dell’Oasi, il Comune di Manfredonia ha avviato un percorso che ha bisogno di continuità e prospettiva. Come Amministrazione abbiamo già dato disponibilità di collaborazione per dare concretezza a nuove idee e progetti”, ha dichiarato il primo cittadino di Manfredonia, Gianni Rotice.

Il Presidente del Consorzio per la Bonifica della Capitanata, Giuseppe De Filippo, ha sottolineato il felice incontro tra agricoltura e salvaguardia dell’ambiente concretizzatosi proprio nella nascita dell’oasi.

Presenti alla cerimonia anche l’assessora regionale Rosa Barone e il sindaco di Monte Sant’Angelo Pierpaolo D’Arienzo, il Prof. Massimo Monteleone, ordinario di Agronomia e coltivazioni erbacee, in rappresentanza dell’Unifg e il professor Gianfranco Piemontese, consigliere della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, in rappresentanza dell’ente.

Durante la giornata all’Oasi Laguna del Re la biodiversità della natura ha incontrato alcuni dei prodotti di eccellenza della nostra terra, da Rebeers di Michele Solimando, che produce una birra unica al mondo fatta al 100% di grano duro (Senatore Cappelli), ai vini della Cantina Elda di Marcello Salvatori, ottenuti da vitigni antichi coltivati a spalliera e raccolti a mano, alla bianca bontà delle mozzarelle di bufala dello storico Caseificio dei Pini dei coniugi Giuffreda.

Kronos Bar

ADV Fini autosalone