Agenzia Valerio

Le associazioni dei balneari saranno ascoltate, nuovamente , in audizione in commissione Industria al Senato. A chiederlo sono stati in primo luogo Lega e M5s, alla luce dell’emendamento approvato in Cdm sulla concessione delle spiagge.

Il Governo, infatti, ha dato il via libera a una norma composta principalmente da due parti: un emendamento al ddl Concorrenza, con norme applicabili in seguito all’approvazione definitiva, che prevedono che le concessioni attuali, comprese quelle in proroga, continuino a essere efficaci fino al 31 dicembre 2023.

Da gennaio 2024 le concessioni saranno assegnate tramite gara. Le concessioni assegnate con procedure concorsuali a evidenza pubblica proseguono fino alla naturale scadenza. Ci sarà poi un disegno di legge che prevede una delega al Governo per l’adozione, entro sei mesi, di uno o più decreti legislativi per semplificare la disciplina sulle concessioni demaniali per finalità turistico-ricreative.

Non è stato ancora chiarito se le nuove audizioni si terranno dopo il deposito ufficiale dell’emendamento da parte del Governo o prima.

Si allunga così il già corposo elenco di audizioni sul provvedimento. La commissione aveva stabilito di ascoltare circa 100 tra associazioni e stakeholder. Un lungo ciclo che occuperà la commissione tutto il mese di febbraio. Termine che ora potrebbe essere prorogato e che potrebbe incidere sui tempi di approvazione del provvedimento.

ADV Fini autosalone

ADV Fini autosalone