Agenzia Valerio

C’è ancora tempo per i cittadini, per le istituzioni e per gli enti coinvolti di consegnare gli approfondimenti e pareri sul progetto che i cittadini e i portatori di interesse vogliono condividere pubblicamente.

Con il secondo tavolo tecnico che si è tenuto venerdì pomeriggio – a cui hanno partecipato la Commissione Nazionale Dibattito Pubblico, la Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per le Province di Barletta-Andria-Trani e Foggia, la Commissione Tecnica di Verifica dell’Impatto Ambientale, la Regione Puglia, la Provincia di Foggia, i Comuni di Vico del Gargano, Peschici, Vieste e Mattinata, l’Ente Parco del Gargano e il Commissario di Governo per la realizzazione dell’opera – si conclude la fase più dinamica del Dibattito Pubblico sulla nuova Strada Garganica, e si procede verso la sintesi delle principali istanze emerse che confluiranno nella Relazione Finale che il Coordinatore del Dibattito Pubblico, Alberto Cena, dovrà successivamente presentare alla Commissione Nazionale Dibattito Pubblico.

C’è tuttavia ancora tempo per i cittadini, per le istituzioni e per gli enti coinvolti di consegnare i cosiddetti “Quaderni degli Attori”, approfondimenti e pareri di qualsiasi natura sul progetto che i cittadini e i portatori di interesse vogliono condividere pubblicamente, come contributo al Dibattito.

A valle dell’incontro tecnico di venerdì, il Coordinatore del Dibattito Pubblico Alberto Cena ha infatti deciso di prorogare la scadenza – fissata originariamente per domenica 6 marzo – a mercoledì 16 marzo.

È possibile caricare i Quaderni degli Attori a questo Link

ADV Fini autosalone