Agenzia Valerio

Il presidente della Regione Puglia questa mattina con Parolin ha inaugurano tre nuovi reparti nella Casa Sollievo Sofferenza Di San Giovanni Rotondo: ” insieme trasformeremo le debolezze in punti di forza”.

“Una bellissima giornata in cui abbiamo inaugurato tre reparti magnifici. È iniziata la rivoluzione di Casa Sollievo della Sofferenza, perché stiamo insieme adeguando la struttura alle nuove normative. Si ricomincia davvero attaccando tutti i punti di crisi e trasformandoli in punti di forza. È l’identità stessa della sanità pugliese che ovviamente ha tanti altri ospedali di qualità, ma San Giovanni Rotondo è quell’arma speciale che Padre Pio ci ha messo a disposizione per dare maggiore conforto, maggiore prestigio, e anche per attrarre un po’ di mobilità passiva, perché questo è uno degli ospedali che viene raggiunto da pazienti di tutta Italia ed è per noi una cosa importantissima”.

Così il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano al termine della visita nell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza e nell’Opera di San Pio da Pietrelcina a San Giovanni Rotondo, durante la quale è stato tagliato il nastro a 3 nuove unità operative: l’Osservazione Breve Intensiva (OBI) del Pronto Soccorso, la Geriatria Sub Intensiva e l’Unità di Terapia Intensiva Ematologica, quest’ultima già preesistente e recentemente ristrutturata.

“Abbiamo anche festeggiato – ha aggiunto Emiliano – le modalità attraverso le quali la Regione e il Vaticano hanno deciso di rilanciare ulteriormente l’attività di questa importantissima istituzione che, diciamo la verità, va anche oltre l’aspetto sanitario, e assume un aspetto straordinario, identitario della Puglia. C’è l’intenzione di camminare insieme e di superare il momento in cui, a causa del Covid, a San Giovanni Rotondo non si riuscivano ad effettuare tutte le prestazioni che si dovevano. E invece siamo andati avanti. Questo significa – ha concluso Emiliano –  che noi contiamo su di loro, e loro contano su di noi. È un modo bellissimo per dirsi davvero grazie per quello che Padre Pio ci ha lasciato”.

“Abbiamo tratto spunti molto interessanti che saranno oggetto di prossimo accreditamento – ha aggiunto Vito Montanaro, capo del Dipartimento Salute della Regione Puglia – Il reparto di Geriatria ad Alta Intensità che può essere utilizzato come posti letto di terapia intensiva e sub intensiva, è davvero un’eccellenza. Con il Covid che ha ripreso a circolare, questi posti letto potrebbero essere utili alla causa. Abbiamo trovato un gruppo di professionisti che si considerano squadra e che hanno un orgoglio di appartenenza davvero unico”.

ADV Fini autosalone