Agenzia Valerio

Nuovo appuntamento con le lezioni di storia organizzate dal comitato provinciale di Foggia dell’Istituto per la Storia del Risorgimento.

Mercoledì 15 marzo alle 18 presso l’Archivio di Stato – sala John Marino di Palazzo Filiasi – di  piazza XX Settembre, sarà rievocata una delle pagine più drammatiche del Primo Dopoguerra italiano: il delitto di Giacomo Matteotti.

“Mauro Del Giudice. Il magistrato che fece tremare il Duce” questo il titolo della lezione di storia che sarà tenuta da Teresa Rauzino. Le lezioni di storia hanno preso il via nel 2014, sempre all’Archivio di Stato, e si propongono come un punto di riferimento per gli appassionati di storia di Foggia e provincia. Rauzino si è laureata in lettere moderne all’Università deli Studi di Firenze con una tesi, discussa con lo storico Rosario Villari, sul tema “La provincia di Foggia durante il regime fascista. (1926 – 1937). Caratteri di politica agraria”, è stata docente di lettere e storia all’istituto superiore “Del Giudice” di Rodi Garganico, è presidente della sezione Gargano Settentrionale della Società di Storia Patria; autrice di molteplici pubblicazioni – fra cui “Il Regio Liceo Lanza. Dalle scuole pie agli anni del Regime” la Rauzino ha pubblicato lo scorso anno un volume su Mauro Del Giudice che fu un magistrato, originario di Rodi Garganico, chiamato a istruire l’istruttoria del processo Matteotti nel 1924.

La lezione di storia inizierà con i saluti del direttore dell’Archivio di Stato di Foggia Massimo Mastroiorio e del direttore del comitato di Foggia dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano Francesco Barbaro.

Nato a Rodi Garganico il 20 maggio 1857 Del Giudice si laureò in legge a Napoli ed iniziò una carriera in magistratura che lo portò ad essere nel 1922 presidente della quarta sezione penale e della sezione d’accusa della Corte d’Appello, incarico che lo portò ad essere il giudice istruttore del processo per il delitto Matteotti. In questo ruolo Del Giudice finì all’attenzione della stampa nazionale, nel film “Il delitto Matteotti” di Florestano Vancini infatti fra i protagonisti vi era proprio Del Giudice, interpretato da Vittorio De Sica. Le travagliate vicende legate all’inchiesta per il delitto Matteotti sono state ricostruite appieno dalla Rauzino mediante l’analisi di un profilo autobiografico inedito scritto da Del Giudice e custodito presso la biblioteca comunale di Rodi Garganico.

Kronos Bar

ADV Fini autosalone