Agenzia Valerio

Presentata stamattina la campagna di comunicazione ambientale co-finanziata nell’ambito dell’Accordo Quadro ANCI-CONAI e realizzata a cura dell’amministrazione e della società in house di igiene urbana A.S.E. Manfredonia s.p.a.

Il progetto consiste nell’attuazione di un Piano di Comunicazione Locale di informazione e di sensibilizzazione alla raccolta differenziata dei rifiuti denominato “Se ami Manfredonia, differenzia con qualità” con il quale si punta a creare una sinergia tra Comune, soggetto gestore, scuola, nuclei familiari, associazioni, utenze commerciali e imprese. Questo perché il problema dei rifiuti è, tra le emergenze ambientali, una delle più complesse, in quanto necessita di soluzioni integrate e articolate, ma soprattutto, non più derogabili.

“Manfredonia è casa nostra. Amiamola tutti insieme”, così recita il claim della campagna multi-soggetto che, attraverso varie ambientazioni, punta a suscitare senso di appartenenza e orgoglio locale. Il messaggio che si vuole far passare è chiaro: la città è nostra, per questo abbiamo il dovere di prendercene cura, anche passando per una corretta raccolta differenziata.

“Ci vuole passione e cuore nelle cose che si fa, è questo il messaggio forte che vogliamo lanciare con questa campagna. Se vogliamo una città pulita, che punti sul turismo e sulle eccellenze locali dobbiamo tutti fare la nostra parte, amministrazione, soggetto gestore, cittadini: solo così si vince tutti assieme”, dichiara il sindaco Gianni Rotice.

Nello specifico la campagna ha l’obiettivo di: sensibilizzare e informare la cittadinanza sul ciclo di gestione dei rifiuti urbani, dare indicazioni precise per svolgere una corretta raccolta differenziata, raggiungere le nuove generazioni attraverso azioni di educazione ambientale nelle scuole.

“Con questa amministrazione e con l’A.S.E. abbiamo ritenuto opportuno riportare l’attenzione sui temi ambientali e, nello specifico, sulla raccolta differenziata dopo alcuni anni dall’avvio del servizio porta a porta. Ci rivolgeremo a tutta la cittadinanza e, in particolare, alle nuove generazioni che apprendono in fretta e sono molto sensibili a questi argomenti. Già sono partiti, infatti, gli incontri di educazione ambientale presso gli istituti San Giovanni Bosco e Croce Mozzillo”, aggiunge  il vicesindaco e assessore con delega alla Transizione Ecologica, Giuseppe Basta.

Gli strumenti della campagna di comunicazione sono svariati e pensati, infatti, per diversi target: visibilità stradale, materiali informativi per utenze domestiche, non domestiche e stagionali, contenuti web e app per la raccolta differenziata, animazione territoriale con punti informativi, educazione ambientale nelle scuole.

Kronos Bar

ADV Fini autosalone