Agenzia Valerio

Sono passati 6 anni dalla strage della stazione di San Marco in Lamis, dove persero la vita Luigi e Aurelio Luciani, l’associazione Libera ricorderà i due agricoltori con una cerimonia con Don Luigi Ciotti.

In memoria di Luigi e Aurelio Luciani 9 agosto 2017. Il tempo passa, la memoria resta. 6 anni fa Luigi e Aurelio Luciani, due onesti cittadini di San Marco in Lamis, sono stati brutalmente uccisi dalla mafia.

“Un dolore lancinante che ha colpito i familiari e la cittadinanza tutta. Paolo Borsellino ci ha detto che è normale avere paura- si legge in una nota di Libera. È una emozione fisiologica dell’essere umano e sicuramente la mafia utilizza modalità che tendono a incutere paura e terrore. Ma se la paura è accompagnata dal coraggio, dalla perseveranza e dal senso del NOI, possiamo riuscire a non farci sopraffare e continuare con impegno attivo a lottare contro tutte le mafie. Per questo, per tenere viva la memoria di Luigi e Aurelio e unire le nostre forze per rinnovare il nostro quotidiano impegno ci ritroveremo mercoledì 9 agosto dalle ore 8:00. Confermata la presenza di Don Luigi Ciotti, presidente di Libera, che, come ogni anno, non mancherà di far sentire la sua presenza e vicinanza, e di tutti i presidi cittadini di Libera della provincia di Foggia. Tante le istituzioni civili e militari che hanno aderito e numerose le organizzazioni coinvolte. Sarà fondamentale la presenza di ciascuno per essere vicini alla famiglia di Luigi e Aurelio, per fermarci a riflettere e per esprimere insieme il nostro “No” alle mafie ed a tutte le forme di violenza e sopraffazione”.

Questo il programma della giornata del 9 agosto: Ore 8:00 – commemorazione e deposizione corone presso la vecchia stazione di San Marco in Lamis, luogo della strage. Ore 09.30 – Celebrazione eucaristica presso Chiesa SS. Annunziata. A seguire interventi delle Istituzioni presenti, dei familiari e chiusura di don Luigi Ciotti.

Kronos Bar

ADV Fini autosalone