Agenzia Valerio

La Piccola Compagnia Impertinente di Foggia a partire da domani sarà ospite della quarta edizione del Milano Off Fringe Festival con il fortunato “Frichigno”.

Dal 22 al 25 settembre al CIQ (Centro Internazionale di Quartiere) di Milano sono previste quattro repliche del noto spettacolo che parla di Foggia ma anche della Società, la mafia locale, e ha ottenuto la menzione speciale al Concorso Europeo per il Teatro e la Drammaturgia Tragos.

Scritto da Enrico Cibelli, diretto e interpretato da Pierluigi Bevilacqua, “Frichigno” è un monologo a più voci, a volte la stessa voce. Un racconto che si affida a due leggendarie personalità degli anni ’90: Zdeneck Zeman e Kurt Cobain. Frichigno è un pastiche teatrale che prende il nome da una parola usata dai bambini foggiani quando, durante una qualsiasi partita di calcio in strada, il portiere tocca la palla con le mani, fuori dalla sua area. Cercando di non farsi vedere dagli altri. Frichigno è il grido di un uomo innamorato della propria città.

E quel grido riecheggerà anche al Milano Off Fringe Festival, la più grande rassegna del teatro indipendente milanese, che quest’anno ha in programma fino al 2 ottobre 52 spettacoli, 229 repliche in quindici diversi spazi performativi, con una lunga serie di eventi collaterali che attireranno l’attenzione di centinaia di persone anche dall’estero.
Alla soddisfazione di poter esibirsi in un contesto ricchissimo di compagnie, artisti e operatori teatrali nazionali e internazionali, si aggiunge quella di aver portato “Frichigno” anche a Roma, all’importante Doit Festival, appena pochi giorni fa, il 18 settembre.

ADV Fini autosalone