Agenzia Valerio

Si è tenuta ieri la cerimonia di inaugurazione del monumento dedicato al giovane che perse la vita sette anni fa a causa dell’alluvione, tra i presenti il presidente Emiliano e l’eurodeputato Casanova.

Si è tenuta ieri, sabato 30 ottobre, l’inaugurazione del monumento, una lastra intitolata ad Antonio Facenna, il giovane allevatore scomparso 7 anni fa a causa dell’alluvione.

Alla cerimonia, oltre ai genitori di Antonio e al sindaco di Carpino, Rocco di Brina, era presente anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, l’assessore Raffaele Piemontese e l’europarlamentare Massimo Casanova.

“Noi oggi vogliamo rendere onore a questo nostro giovane concittadino per il sacrificio e per l’esempio che ha dato a tanti ragazzi di questa terra”. Con queste parole il sindaco Di Brina ha inaugurato, ufficialmente, il monumento sito all’entrata del paese garganico.

“È emozionante esserci, per non dimenticarlo mai e per far sì che il ricordo di Antonio spinga ciascuno di noi, per la propria parte di competenza, ad impegnarci istituzionalmente per migliorare le cose. Soprattutto qui al Sud. È un impegno solenne, è un dovere umano”. Ha scritto sui social l’esponente della Lega, Massimo Casanova.

ADV Fini autosalone