A segno capitan Ianzano, Villani, Potenza, doppietta di Luciani, la Polisportiva Sammarco non tradisce i suoi tifosi granata, soddisfatti i dirigenti e l’allenatore.

Attesa dopo tanti mesi di stop, a causa della pandemia e dopo una stagione praticamente non disputata (quella 2020/2021), la Polisportiva Sammarco non tradisce i suoi tifosi granata: ben cinque i goal rifilati ad un Palo del Colle che si è presentato sul Gargano con una squadra forse troppo poco competitiva per impensierire gli esperti ragazzi di Gigi di Claudio. Vero è che i biancazzurri hanno perso un uomo al 37’ del primo tempo, sul risultato di 1-0, semplificando così di molto  il lavoro dei padroni di casa, e hanno finito poi addirittura in nove nell’ultimo scampolo di gara, ma il portiere Marchitto non è stato di fatto mai impegnato in tutti i 90 minuti.

Nella prima mezzora le squadre sono sembrate entrambe nervose, ma la Polisportiva ha subito mostrato le proprie qualità con le diverse incursioni in attacco di Ianzano, Villani e Totta, spesso accompagnati da Ciavarella, Potenza e Gaggiano.

Raffaele Ianzano ha aperto le danze al 30’ con uno dei suoi velenosi calci di punizione dai 25 metri che ha beffato l’incolpevole portiere Darmiento; subito dopo l’esperto centrale Giacomo Iaccarino, proiettatosi in attacco, ha mancato l’impatto con la palla a pochi centimetri dal portiere; in seguito Luigi Villani, dopo aver sfiorato un goal a fil di palo, qualche minuto dopo l’espulsione del n° 2  biancoazzurro Capriati, ha siglato il raddoppio, inserendosi in area e beffando l’estremo difensore in uscita. Sul due a zero il Palo ha provato a reagire, ma, privo di idee e con un uomo in meno, non è riuscito ad essere incisivo e solo in un unico frangente è risultato pericoloso con un tiro dai 10 metri che però è finito abbondantemente a lato della porta granata.

Dopo la pausa mister Di Claudio ha iniziato a compiere dei cambi: al 9’ del s. t. Antonio Tenace ha rilevato il fratello Giuseppe.

Il terzo goal è arrivato al 15’: calcio d’angolo battuto da Ianzano  e colpo di testa di Nicola Potenza.

Al 23’ s.t. l’ottimo Ianzano (un goal e un assist) ha lasciato il campo per Saverio Colletta e qualche minuto dopo sono uscite anche le due punte, Villani e Totta, sostituiti dal giovane Giuseppe Ramunno e dal veterano Domenico Luciani.

Proprio quest’ultimo, quasi da consumato bomber d’area, ha  confezionato una splendida doppietta nei minuti finali, su assist di Gaggiano.

Da segnalare al 40’ anche una bella parata del portiere biancoceleste su un tiro a giro di Potenza, scagliato dal limite dell’area. Uno scampolo di partita anche per Michele Massaro che ha preso il posto di Michele Cursio.

A fine gara tutti i tifosi, i dirigenti e l’allenatore hanno festeggiato, ritenendosi soddisfatti sia per il risultato che per il gioco espresso. Ora c’è da disputare il turno infrasettimanale di Coppa Puglia contro il Real San Giovanni (giovedì 30 settembre ore 15,30) e poi dieci giorni per poter lavorare tranquilli, visto che il calendario assegna alla POLISPORTIVA un turno di riposo.

Google search engine