Agenzia Valerio

In Puglia 3mila atleti da 40 Paesi alla conquista dei titoli over 35. Un programma ricco  di competizioni su distanze Sprint, Middle e Long ed eventi collaterali tra sport e turismo.

Tutto pronto per l’atteso avvio dei World Masters Orienteering Championships (WMCO), i Mondiali di corsa orientamento over 35 che dall’8 al 16 luglio gareggeranno nei suggestivi paesaggi del Gargano. La manifestazione, organizzata dalla International Orienteering Federation, FISO – Federazione Italiana Sport Orientamento e Comitato organizzatore WMOC in collaborazione con Sport e Salute, Regione Puglia, Pugliapromozione e ASSET Regione Puglia, ha potuto contare su una forte sinergia a livello nazionale e territoriale grazie agli illustri patrocini di Ministero del Turismo e Provincia di Foggia e al lavoro di squadra di 14 Comuni (Vieste, Peschici, Vico del Gargano, Monte Sant’Angelo, San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo, Carpino, Apricena, Rodi Garganico, Cagnano Varano, San Nicandro Garganico, Mattinata, Lesina, Ischitella).

I WMOC coinvolgeranno oltre 3mila atleti da ben 40 Paesi con una presenza giornaliera prevista nel Gargano di 5mila persone, considerando anche relativi accompagnatori, pari a 50mila complessive nei dieci giorni di permanenza media. Svezia, Finlandia, Norvegia, Repubblica Ceca e Svizzera le nazioni con il più alto numero di partecipazioni. L’evento vedrà il coinvolgimento nel ruolo di tracciatore del finlandese Janne Salmi, campione del Mondo Sprint 1997, con un oro mondiale in staffetta e tre argenti mondiali nel palmares. Tra gli orientisti partecipanti, una rappresentanza ricca di nomi illustri dalla Svizzera, a partire da Daniel Hubmann, con i suoi 8 ori mondiali in carriera accompagnati da 11 argenti e 9 bronzi, oltre a 5 ori europei. Non passerà inosservato Paolo Beltraminelli, in forza all’ASCO Lugano ma politico nella vita, in gara nella categoria M60 che vanta circa 200 iscritti.

“La Puglia è una Regione che investe fortemente nello sport – ha dichiarato a margine il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano -. È quindi con particolare emozione che stiamo per accogliere e ospitare il World Masters Orienteering Championships 2022. Il Gargano, tra terra e mare, farà da sfondo alla competizione mondiale che coinvolgerà oltre tremila atleti da tutto il mondo. Sarà una vera e propria Festa dello Sport”.

“Creatività, cooperazione, biodiversità: l’orienteering si propone come una disciplina e una pratica sportiva pienamente dentro lo ‘spirito del tempo’ che stiamo vivendo” -, ha commentato il vicepresidente della Regione Puglia e assessore allo Sport per Tutti, Raffaele Piemontese. “La Puglia ancora protagonista con gli eventi sportivi – ha sottolineato l’assessore al Turismo della Regione Puglia, Gianfranco Lopane -. Dopo il Campionato italiano di ciclismo su strada, ci prepariamo ad accogliere una manifestazione di portata mondiale nelle meravigliose località e nelle aree protette del Gargano. L’Orienteering corsa rientra spesso come pratica formativa nelle nostre scuole ed è uno sport all’aria aperta apprezzato da tutti perché stimola spirito di adattamento e creatività”.

“Turismo sportivo, è una vocazione della Puglia sulla quale stiamo lavorando attraverso eventi di spessore internazionale. I mondiali di Orienteering sul Gargano per noi – ha detto il direttore generale di Pugliapromozione, Luca Scandale – rappresentano un’ulteriore occasione per far conoscere l’autentica meraviglia di 14 Comuni del Gargano che, attraverso un proficuo lavoro in rete, saranno coinvolti nel percorso che coinvolgerà oltre 3000 atleti da 40 Paesi. Nel cuore verde della Puglia, gli atleti vivranno una emozione sportiva all’insegna della sostenibilità e con i loro video, le loro foto e il loro racconti diventeranno nuovi ‘ambasciatori’ della Puglia”.

“Il nostro territorio è orgoglioso di ospitare i World Masters Orienteering Championship 2022 – ha affermato il Presidente della Provincia di Foggia, Nicola Gatta -. Per la Capitanata si tratta di un riconoscimento che contribuisce a celebrare e a rendere onore alle eccellenze ambientali e paesaggistiche di una provincia che, per le sue meravigliose caratteristiche, sembra fatto apposta per l’orienteering”.

ADV Fini autosalone